Consiglio regionale, torna in aula il politico del terzo millennio: Michele Iorio

La sua attenzione verso la sanità in particolar modo. Non nasconde ambizioni da assessore. Eleonora Scuncio, sua sostituta, lascia l'aula congedandosi su facebook

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Il rientro di Michele Iorio in consiglio regionale, già presidente della Regione Molise dal 2001 al 2013, ha rischiato di oscurare il consiglio monotematico sulla sicurezza scolastica. Era lui la vera star della giornata. Su di lui i flash dei fotografi e gli obiettivi delle telecamere hanno indugiato. Per riprendere un politico di caratura. Un uomo che non ha mai mancato una elezione nel terzo millennio. Lo ricordiamo, prima dei suoi 12 anni da presidente, è stato anche all'opposizione della breve legislatura guidata da Giovanni Di Stasi, durata dal 1999 al 2001. 

Si può quindi dire a merito che Michele Iorio, nonostante controversie giudiziarie tutte risolte, resta l'uomo politico del terzo millennio in Molise. E dalle dichiarazioni rilasciateci qui sulla pagina facebook. , sembra che non abbia nessuna voglia di cedere il passo. E che al contrario voglia dare un fattivo contributo alle politiche del centrodestra molisano soprattutto in materia di sanità. Michele Iorio ambisce anche a ottenere qualche posto in Giunta regionale. Con il presidente Toma i rapporti per ora sono ottimi. Ma non si può escludere che, nel corso dei 5 anni, il politico del terzo millennio possa dettare l'agenda politica del governatore attuale che è un buon tecnico ma è comunque alla sua prima esperienza politica importante. 

L'esperienza di Iorio è stata riconosciuta soprattutto dai consiglieri regionali del Pd Micaela Fanelli e Vittorino Facciolla. I quali gli hanno fatto gli auguri di buon rientro politicamente e a livello personale. In più Facciolla, da  avvocato garantista, ha anche sottolineato i vulnus della legge Severino che mette un politico fuorigioco prima di ottenere una condanna definitiva. Accoglienza più tiepida da parte del Movimento Cinque Stelle, che si salva in corner con l'intervento di Fabio De Chirico. 

A Michele Iorio abbiamo anche chiesto se abbia intenzione di allargare il gruppo per Iorio presidente. Lui ci risponde sornione: perché no sarebbe una eventualità che mi farebbe piacere e che non scarterei. 

Lascia quindi il consiglio regionale Eleonora Scuncio. Che si congeda con un post su facebook con cui ringrazia i suoi colleghi di maggioranza e i piddini delle belle parole spese per lei. 

"L'arrivederci - commenta Scuncio-  Ringrazio di cuore tutti i colleghi del Consiglio regionale che oggi in aula hanno espresso parole di stima nei miei confronti.
Sono orgogliosa di restituire il posto di consigliere regionale al suo legittimo "eletto" Michele Iorio nella speranza, non lo nascondo, di poter tornare a vivere questa esperienza e poter mettere le mie capacità a disposizione della mia terra e dei miei concittadini.  Buon lavoro a tutti".

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK