Isernia, profanato il murales di Stefania Cancelliere. Calenda: è una vergogna

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA

 

A Stefania Cancelliere, vittima di femminicidio da parte dell'ex marito Roberto Colombo, e originaria di Isernia, nella città pentra era stato dedicato un murales. La donna era stata uccisa con crudeltà e a martellate. I giudici hanno condannato chi le ha fatto del male a 17 anni di carcere

Ora nella giornata di ieri qualcuno ne ha profanato il murales. E la denuncia è della consigliera regionale Filomena Calenda. 

"Vergognoso - inizia il suo post su fb - il murales dedicato a Stefania Cancelliere, una delle tante donne uccise dal compagno , marito , fidanzato , è’ stato in parte sfondato da una macchina. Chi era alla guida non si è’ neppure fermato, sono profondamente addolorata e indignata è’ come se fosse stata profanata la memoria di Stefania Cancelliere.Le forze dell’ ordine sono sicura riusciranno a trovare il colpevole /i,ma rimane l’ amarezza per un gesto ignobile, chi era alla guida doveva fermarsi ma probabilmente i fumi dell’ alcol glielo hanno impedito .Stefania Cancelliere nel ❤️". 

Tra le reazioni al post c'è chi dice che il fatto è già avvenuto altre volte. La cosa non può che destare indignazione. 

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK