Partecipa a Alto Molise

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Rocco Casalino nel grande Fratello della Lega-Casaleggio.

Maneggia il Contrordine con la stessa facilità di una nomination

Condividi su:

Ricordo una scena indimenticabile di un film tratto da libri e vignette di Giovannino Guareschi (“l’Uomo Qualunque”) nella quale si esaltava l’"Obbedienza cieca pronta assoluta al PCI" con una frase rimasta storica per chi quegli anni li ha vissuti: Nella scena Peppone, arringando la folla: Oggi sull’Unità è riportato che,per la festa dell’Unità, il porco di Lambrate sarà illuminato. Contrordine Compagni, non il porco ma il parco!.

Il ricordo è legato a quello cui siamo costretti ad osservare tutti i giorni dacché il governo giallo verde si è insediato. E qui è Rocco Casalino che recita la parte di Peppone e detta il Contrordine, su ovvia indicazione della Lega-Casaleggio.

No all’Europa. Contrordine: si all’Europa
No all’Euro. Contrordine: Si all’Euro
No alle accise sulla benzina. Contrordine: Si alle accise
No all’Ilva. Contrordine: Si all’Ilva
No al TAP. Contrordine: si al Tap
Si ai rimpatri di 600.000 migranti in poche settimane. Contrordine: No ai rimpatri 
No alle Banche. Contrordine: si alle Banche
No agli imprenditori evasori. Contrordine: Comprensione per gli imprenditori evasori
No agli amministratori indagati. Contrordine:si agli amministratori indagati.
Si alla legge elettorale alla tedesca. Contrordine: No alla legge elettorale alla tedesca. 
No ai voti segreti in Parlamento. Contrordine: Si ai voti segreti in Parlamento 
No alla Tav. Contrordine: Ni alla Tav
No al reddito di inclusione. Contrordine: Si, ma cambiategli il nome, chiamatelo reddito di cittadinanza e fate ammuina
Sicuramente ho dimenticato altri Contrordine.

E tanti italiani applaudono a cotanta incoerenza che si intravede tra i fumi del “non passa lo straniero”

 

Condividi su:

Seguici su Facebook