Partecipa a Alto Molise

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

#iovadoalmuseo: D’ora in poi in Italia i cittadini potranno entrare per 20 giorni l’anno gratis nei musei, nei siti archeologici statali, nei parchi e giardini monumentali

Condividi su:

 

Questa e altre iniziative all'interno del decreto firmato dal Ministro Alberto Bonisoli. Le novità: dal 5 al 10 marzo #SettimanaDeiMusei gratis per tutti e biglietti a 2 euro per i giovani 18-25 anni

 Il MiBAC lancia la campagna #iovadoalmuseo: D’ora in poi in Italia i cittadini potranno entrare per 20 giorni l’anno gratis nei musei, nei siti archeologici statali, nei parchi e giardini monumentali. Aumentano le giornate ad ingresso libero nei luoghi della Cultura statali: sono 8 in più rispetto al passato, scelte in base alle caratteristiche di ciascun museo autonomo o polo museale territoriale. Tra le novità anche l’istituzione della ‘Settimana dei Musei’ a cadenza annuale e un ticket da 2 euro per i ragazzi e le ragazze dai 18 ai 25 anni, che intendono visitare un luogo della Cultura.

 Questi i monumenti interessati nel Molise: Castello di Capua a Gambatesa (Campobasso), Castello di Civitacampomarano (Campobasso), Complesso monumentale di S.Vincenzo al Volturno a Castel S.Vincenzo (Isernia), Museo archeologico Venafro (Isernia), Museo archeologico S.Maria delle Monache a Isernia, Museo della città e del territorio a Sepino (Campobasso), Museo nazionale del Paleolitico di Isernia, Museo nazionale di Castello Pandone a Venafro (Isernia), Museo Palazzo Pistilli a Campobasso, Nuovo Museo provinciale Sannitico a Campobasso, Santuario italico di Pietrabbondante (Isernia).

 

‘La rivoluzione’ è prevista nel decreto firmato dal ministro per i Beni e le attività culturali Alberto Bonisoli lo scorso 9 gennaio, che introduce modifiche al decreto ministeriale numero 507 del 1997 che disciplina le modalità di istituzione del biglietto di ingresso ai monumenti, musei, gallerie, scavi di antichità, parchi e giardini monumentali. A illustrare il contenuto delle nuove disposizioni sono stati il ministro per i Beni e le attività culturali Alberto Bonisoli, il Direttore Generale Musei del Mibac Antonio Lampis e la direttrice del Polo museale del Lazio Edith Gabrielli, nel corso di una conferenza stampa, a Roma, che si è svolta nell’auditorium del Museo Nazionale degli Strumenti Musicali. Il decreto, che entrerà in vigore il prossimo 28 febbraio, innova di fatto il sistema delle agevolazioni per l’accesso ai siti statali introducendo: 8 giornate ticket free, scelte dai direttori dei musei autonomi e dei poli museali regionali, in relazione alle specificità territoriali di ciascun sito; 6 giornate ad ingresso gratuito durante la ‘#SettimanaDeiMusei’ dal martedì alla domenica in tutti musei statali italiani che quest’anno ricade dal 5 al 10 marzo; e 6 giornate gratuite in concomitanza con le prime domeniche del mese, da ottobre a marzo.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook