Europarlamentarie 5 stelle: scoppia il caso dell'esclusione di Fedele Clemente

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA

 

Un nuovo caso di esclusione a Cinque Stelle ha toccato il Molise. Dopo l'esclusione di Vincenzo Musacchio che avvenne lo scorso anno mentre correva per le regionarie poi vinte da Andrea Greco, ora per le europarlamentarie arriva un'altra decisione milanese che modifica il nome dei candidati che hanno avuto accesso al secondo turno. 

Fedele Clemente, l'ex direttore del 118 di Campobasso, è stato escluso dalla competizione. E' lui stesso ad annunciarlo tramite il suo profilo facebook. 

"Carissimi - si legge nel messaggio - non conoscendo il nome di tutti, utilizzo questo mezzo per ringraziare i tanti che mi hanno sostenuto al primo turno della selezione per le candidature al Parlamento Europeo.
Devo anche annunciare che non sono più presente sulla piattaforma per il secondo turno di selezione per motivi che al momento non mi sono stati resi noti e che, pertanto, non riesco a comprendere, essendomi sempre comportato con correttezza, coerenza e rispetto. 
Non posso, quindi, ricevere l'eventuale ulteriore vostro sostegno, ma resto a disposizione e ringrazio nuovamente per le numerose attestazioni di stima e di fiducia accordatemi, con il solo rammarico di non poter fornire, per questa occasione, il mio contributo in favore del nostro territorio, in un 'Italia che ora più che mai ha bisogno di un forte impegno personale nelle giuste sedi". 

Le motivazioni potrebbero risiedere nel passato politico di Clemente, vicino a movimenti civici riconducibili al centrodestra. Ora però si attendono le motivazioni ufficiali. Dovrebbe rientrare, come avvenne per le regionarie, il primo dei non eletti. 

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK