Elezioni europee: il Molise è tutto a destra. Patriciello vince ma il suo consenso più forte è nelle grandi regioni

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Quando sono le 8.55 del mattino abbiamo anche i risultati definitivi delle elezioni europee in Molise. Un risultato che non comprende minimamente la sinistra sul podio. Il Movimento Cinque Stelle si conferma primo partito con il 28,76% dei voti pur perdendo rispetto alle politiche dello scorso anno quando raggiunse il 40%. 

Secondo posto alla Lega con il 24,26%. Un exploit che lascia porte apertissime alla vittoria anche dei candidati sindaci che sono legati al partito, una su tutti Maria Domenica D'Alessandro. Terza posizione per Forza Italia con il 15,31%, Ma qui il dato rispetto alle amministrative è sicuramente ingrandito dalla potenza di Aldo Patriciello eletto per la quarta volta al parlamento europeo. Solo quarto il Partito Democratico con il 14,64% seguito a ruota dal 6,33% di Fratelli d'Italia. 

I Popolari per l'Italia di Niro si classificano sesti con il 2,99%. Non esiste la sinistra con il 2,12% e + Europa con l'1,64%. Percentuali inconsistenti per gli altri partiti. 

Veniamo alle preferenze. Aldo Patriciello primo con 11.707 voti seguito da Stefania Gentile del Movimento Cinque Stelle con 9910 voti. Terza Caterina Cerroni di Agnone con 6738 voti. Sopra i mille voti anche Sara Ferri che prende 1368 voti. 

La Regione sarà rappresentata in Europa per la quarta volta consecutiva da Patriciello che però conferma di avere il suo serbatoio di voti oltre il Molise. E per vincere alle Europee è l'unica strategia vincente è questa: andare oltre i 136 comuni molisani. 

 

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK