Agnone identità e futuro alza il tiro: niente conferenza stampa ma chiesto il confronto col sindaco

| di Maria Carosella
| Categoria: Attualità
STAMPA

Agnone 6 Settembre 2019-Mancata conferenza stampa oggi presso il foyer del Teatro Italo Argentino di Agnone indetta dal gruppo politico "Agnone Identità e Futuro". Il gruppo era schierato al completo capitanati da  Vincenzo Scarano

.La motivazione della revoca è stata la scarsa presenza della stampa. Il consigliere Scarano con la sua squadra era pronto a fare, carte alla mano, il bilancio dell'attività politica svolta nei tre anni trascorsi presso il consiglio comunale agnonese in opposizione alla maggioranza del sindaco Lorenzo Marcovecchio ma ha scelto di riconvocare per i motivi detti la conferenza stampa e ha alzato il tiro: alla prossima convocazione inviteranno ad un confronto serrato pubblico il sindaco Marcovecchio. Accetterà l'nvito al confronto pubblico il primo cittadino agnonese? Sarà interessante seguire gli sviluppi di questa vicenda politica. Gli argomenti della futura conferenza stampa saranno gli stessi per cui era stata convocata l'odierna.

In paese si vocifera che il consigliere e il suo gruppo hanno convocato la conferenza stampa principalmente per un argomento che sta a loro particolarmente a cuore: la mancata proroga all'Associazione Tradizioni e Sviluppo, di cui Scarano è socio, della gestione della biblioteca  di Palazzo San Francesco. L'associazione a detta di tutti e in relazione ai risultati ottenuti, ha ben operato negli ultimi due anni,addirittura a scadenza dell'appalto si è proposta volontaria e gratuitamente disposta a continuare il lavoro intrapreso, ma è stata fatta gentilmente accomodare fuori dallo storico Palazzo dall'amministrazione Marcovecchio con la motivazione ufficiale di voler reinternalizzare il servizio.

Reinternalizzare i servizi per i comuni sono dei nobili obiettivi, ma strana motivazione in questo caso visto che la biblioteca è stata per circa dieci in affido ad una cooperativa esterna, addrittura proveniente da fuori regione e inoltre, è sotto gli occhi i tutti, l'attuale amministrazione opera politiche tendenti all'esternalizzazione dei servizi scelte motivate dalle vuote casse comunali e  procede con le esternalizzazioni con  ogni tipo di servizio, dal sociale, tecnico,  al lavoro amministrativo come si evince dal piano triennale  del Documento unico di programmazione che in merito alle assunzioni del personale prevede anche rapporti di lavoro con agenzie interinali.

Ma Scarano stesso smentiva le voci su una conferenza monotematica e garantiva che gli argomenti su cui verterà ed un eventuale confronto pubblico con il sindaco, sono molteplici, a partire dai bilanci e le scelte politiche fatte dall'attuale amministrazione. La data della riconvocazione della conferenza è da stabilire

Maria Carosella

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK