Pettoranello, con "Laboratorio moda Molise" risplenderanno i vecchi fasti Ittierre

| Categoria: Attualità
STAMPA

Ripartire da un “luogo” simbolo (Pettoranello del Molise) e da un patrimonio di competenze moda locale che ha assicurato, negli anni, il successo di tanti brand del lusso, per tracciare nuovi percorsi di sviluppo per il sistema moda molisano. Questo è stato il “leitmotiv” che ha caratterizzato il progetto “Laboratorio moda Molise” all’interno del quale fu costituita la start up innovativa Creazioni Moda con l’obiettivo di coniugare il patrimonio di competenze moda locali con le attuali tendenze del settore (reshoring, moda sostenibile) che aprono nuove opportunità al nostro sistema manifatturiero. La capsule collection “O.F.N.D.- I Colori della natura” disegnata da Nadia Paniccia, curata da Pina Gentile e costruita dalle sarte/prototipiste della cooperativa (Aldina, Maria Teresa, Patrizia e Silvana), esprime al meglio quel “saper fare italiano”, che costituisce una delle chiavi di successo del “made in Italy”. La collezione già presentata a Matera sfilerà sabato 14 settembre nell’incantevole castello di “Gradara” (sito nella provincia di Pesaro Urbino) che rappresenta uno dei monumenti più visitati della regione e teatro di eventi museali, musicali ed artistici. Realizzata attraverso l’utilizzo di tessuti colorati naturalmente con tecniche a basso impatto ambientale, la collezione tende ad esaltare, attraverso i tessuti ed i colori, la donna e la sua femminilità. La costruzione del “capo” costituisce un esempio di maestria manifatturiera. Il sapiente ed armonico utilizzo di tessuti di “lusso” e “sportivi” crea quell’effetto di contrasto (diversità/unicità) tipica dei processi di manualità ed artigianalità. La capsule collection ci consente di guardare il “capo” moda, da una diversa prospettiva, e ci consente di cogliere appieno l’importanza, nella costruzione dello stesso, sia della parte creativa (stilistica) che della parte “manifatturiera”. Quest’ultima, in particolare, trasforma il progetto creativo in un prodotto “non solo bello” ma anche realizzato a “regola d’arte”. Il pregiudizio che generalmente accompagna le “professioni manuali”, non sempre consente ai giovani di cogliere appieno l’importanza della funzione “manifatturiera”. Eppure questa è una funzione centrale nella costruzione del “capo” e particolarmente apprezzata/ricercata dalle aziende. Si stima infatti che l’industria della moda è pronta ad offrire un contratto di lavoro a circa 50 mila “tecnici”. Ed è proprio per sottolineare e valorizzare la maestria manifatturiera, che contraddistingue il made in Italy, Martedì 17 alle ore 16,30, presso la Sala Giunta della Provincia di Isernia, si terrà un incontro nel quale verrà premiato il “gruppo” di lavoro che ha realizzato i meravigliosi abiti di questa capsule collection che, per l’occasione, sarà esposta anche ad Isernia all’interno della stessa sala della riunione. Un piccolo premio teso a valorizzare la maestria manifatturiera di coloro che hanno realizzato la capsule collection ed a richiamare l’attenzione sull’esigenza di rilanciare un “luogo” simbolo della moda (attualmente inanimato) ed un patrimonio di competenze e relazionale che ha scritto pagine importanti per la moda italiana e che, per questo motivo, merita di essere incluso nel costituendo network “i luoghi della moda italiana” che il Mibac intende realizzare Un piccolo premio per valorizzare la capacità/competenza di chi, negli anni, ha contribuito al successo di tanti brand del lusso (Versace, Dolce & Gabbana, Cavalli e tanti altri) e che, ora, intende tornare, attraverso nuovi percorsi imprenditoriali, al centro dei processi produttivi. Un piccolo premio per sottolineare come le attuali tendenze del settore moda (reshoring, moda sostenibile), offrano nuove opportunità imprenditoriali ed occupazionali al settore e quindi rendano possibili percorsi di rilancio del settore in Molise. Partecipano all’incontro: Alfredo Ricci (presidente Provincia di Isernia), Vittoria Succi (consigliere provinciale e comunale di Isernia), Salvatore Esposito (Rete Comunità locali sostenibili), Filiberto Parente (Forum Terzo settore Molise), Teresa Ascione (c.d.a. Creazioni Moda), Alberto Santolini (Presidente Odcec Isernia), Giorgio Gagliardi (Progetto Slow Fashion Italy). Partecipano inoltre le protagoniste della capsule collection “O.F.N.D.”: Nadia Paniccia, Pina Gentile, Aldina Tagliente, Maria Teresa D’Aleandro, Patrizia Nucci e Silvana Mastroianni.

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK