Agnone, postpartita con compleanno: meglio festeggiare il preparatore in mutande

| di Maria Carosella
| Categoria: Attualità
STAMPA

Dopo la partita di ieri al Civitelle di Agnone, dove la squadra locale ha calato un tris di goal alla resistente Sangiustese, era giusto festeggiare per diversi motivi. La vittoria andava necessariamente festeggiata perchè rende solida la posizione in classifica dell'Olympia che la conferma del 5^ posto che vale momentaneamente l'ingresso nei playoff . Altra occasione di festeggiamenti  il  54esimo compleanno del preparatore dei portieri, Antonio Di Pasquo. 

I festeggiamenti hanno ripreso i giocatori in divisa d'ordinanza, cioè in mutande. Il mondo del calcio non si sottrae alle regole dello showbusiness. L'esibizione dei corpi, corpi necessariamente perfetti è all'ordine del giorno. I calciatori seminudi o nudi con la bellezza maschia esibita pubblicizzano di tutto. Il risultato è: perfezione corporea uguale soldi.Tutto si  vende attraverso un corpo levigato e in forma. Il messaggio non è tra i più edificanti. Se non si ha un corpo perfetto, ma qualche chilo di troppo, o il corpo non segue le regole del modello proposto e dominante dall'attuale società sei e rimani  inadeguato.

La polisportiva Olympia Agnone con tali foto si adegua al modello dominante e lancia lo stesso insidioso messaggio,anche se a dire il vero,nella squadra non c'è Ronaldo, ma sarà l' occhio di chi guarda a stabilire se la foto è riuscita

Maria Carosella

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK