Covid 19, aumentano in Abruzzo e Campania le persone positive legate al cluster rom di Campobasso

| di Redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA
Il cluster rom di Campobasso, derivante dai contatti avuti tra i rom presenti al rito della tumulazione e forse anche alle condoglianze in casa continua a espandersi anche fuori dalla città.
 
Non fa parte del cluster rom del funerale il termolese positivo oggi ma a quello del primo maggio in città. Ma ne fanno parte 14 persone residenti a Vasto che vivono tutte nello stesso condominio. Il sindaco sta già pensando di isolarli dal resto della città per evitare che il contagio si propaghi.
 
Anche a Pietrelcina nel beneventano aumentano i casi. Da due passano a 4. 
 
Lo annuncia il sindaco con un comunicato stampa.
 
"Cari concittadini, vi comunico che in data odierna prot. 5728 è pervenuta dalle Autorità sanitarie una comunicazione della presenza nel nostro comune di altri due concittadini positivì al test del COVID – 19 ( CORONAVIRUS).
 
Da informazioni assunte i pazienti riscontrati positivi al test avrebbero plausibilmente contratto il contagio dai soggetti precedentemente dichiarati positivi.
 
Già prima del responso l'Amministrazione ha avuto cura di attivare immediatamente tutte le procedure previste dal protocollo per quanto di sua competenza;
 
Informo i cittadini che uno dei due soggetti dichiarati positivi in data 11/05/2020 si avvia verso la guarigione in quanto il primo dei due tamponi ha avuto esito negativo.
 
Vi invito pertanto a rispettare ancora più rigorosamente quanto disposto in materia di sicurezza sanitaria dai DPCM, dalle linee guida del Ministero della salute a tutela della salute vostra pubblica e privata raccomandandovi ancora una volta di uscire solo se necessario e con le dovute e prescritte accortezze sanitarie (mascherine e distanziamento).
L’amministrazione assicura vigilanza e costante impegno nella protezione della nostra comunità". 
 
Ci sarebbero tra il cluster anche residenti a Pescara, Roma e Torremaggiore come sottolineato oggi nel tg delle 14 di Telemolise.
 
Una situazione che si è allargata a macchia d' olio e che potrebbe ancora far esplodere altri casi.

Redazione

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK