I sindacati proclamano lo stato di agitazione del personale non medico sanità privata e RSA

| Categoria: Attualità
STAMPA

 Proclamazione dello stato di agitazione personale non medico delle strutture sanitarie associate ad AIOP e ARIS (Sanità Privata), all’art. 64 c. 4 del CCNL AIOP RSA, all’art. 5 c. 4 del CCNL ARIS RSA. Le scriventi Organizzazioni Sindacali, a seguito dell’espletamento con esito negativo in data 11/5/2020 del tentativo obbligatorio di conciliazione previsto ai sensi dell’art. 2 comma 2 della L. 146/90, così come modificato dalla L.83/2000, e da quanto previsto all’art. 5, c. 4 del CCNL 2002/05 per il personale non medico delle strutture sanitarie associate ad AIOP e ARIS, proclamano lo stato di agitazione del comparto della Regione Molise.

Le motivazioni dello stato di agitazione risiedono nella reiterata volontà delle controparti (sia Regioni che Governo) di non voler giungere, alla sottoscrizione del rinnovo del contratto Aiop-Aris dei dipendenti delle strutture della sanità privata, scaduto ormai da oltre 13 anni e inoltre nell’apertura del confronto per il rinnovo del ccnl del personale delle Rsa scaduti da oltre 5 anni. Tale atteggiamento delle parti datoriali ci lascia amareggiati soprattutto in questa fase di emergenza sanitaria nella quale i lavoratori della sanità privata hanno lavorato unitamente a quelli della sanità pubblica con la stessa professionalità e competenza ma senza gli stessi diritti ad un riconoscimento economico uguale.

FP CGIL CISL FP UIL FPL AMANTINI VALVONA BOCCARDO

amantini@lazio.cgil.it

anna.valvona@cisl.it

teclaboccardo@gmail.com 348.3348574 347.7505578 380.4616319 

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK