Si dimettono diciotto consiglieri, De Vivo torna a casa

Già commissariato il Comune di Isernia

| di Ansa
| Categoria: Attualità
STAMPA

COMUNI: ISERNIA; SI DIMETTONO 18 CONSIGLIERI, SALTA SINDACO
POL S0A QBXB COMUNI: ISERNIA; SI DIMETTONO 18 CONSIGLIERI, SALTA SINDACO MAGGIORANZA CENTRODESTRA SILURA DE VIVO ELETTO CENTROSINISTRA (ANSA) - ISERNA, 11 GIU - Dopo soli 20 giorni dalle elezioni comunali, che avevano riconsegnato la città, a distanza di dieci anni, al centrosinistra, il Comune di Isernia sarà commissariato: 18 consiglieri comunali del centrodestra si sono dimessi e il sindaco Ugo De Vivo, candidato del centrosinistra eletto al ballottaggio, lascerà la poltrona. Al primo turno le liste che sostenevano Rosa Iorio, candidata del centrodestra, avevano eletto 21 consiglieri su 32, una situazione anomala, vista poi la vittoria del candidato sindaco del centrosinistra. Subito dopo le elezioni, De Vivo aveva sostenuto di «non essere preoccupato dalla cosiddetta 'anatra zoppà» sostenendo che i consiglieri di centrodestra «sarebbero stati responsabili e avrebbero appoggiato i suoi obiettivi per migliorare Isernia». Il sindaco aveva nominato una giunta tecnica, ma questo non è stato sufficiente per restare alla guida del consiglio comunale. Da ieri sera i 18 consiglieri hanno formalizzato le dimissioni davanti al notaio Agostino Longobardi, e in tarda mattinata, hanno portato il documento in Municipio: solo tre consiglieri del centrodestra non si sono dimessi, ma saranno espulsi dai partiti della coalizione alla quale appartengono. (ANSA). YM7-HNZ/RST 11-GIU-12 16:30 NNN

FINE DISPACCIO

ISERNIA: MIGLIAVACCA, DESTRA IRRESPONSABILE,GESTO GRAVISSIMO
POL S0A QBXB ISERNIA: MIGLIAVACCA, DESTRA IRRESPONSABILE,GESTO GRAVISSIMO (V. COMUNI: ISERNIA; SI DIMETTONO 18 CONSIGLIERI...DELLE 16,30) (ANSA) - ROMA, 11 GIU - «Un centrodestra ormai al capolinea fa scempio della democrazia e sceglie il commissariamento piuttosto che amministrare. È quanto accaduto a Isernia dove i consiglieri di centrodestra, maggioranza nelle ultime amministrative che hanno visto eletto il Sindaco di centrosinistra Ugo De Vivo, hanno presentato le dimissioni aprendo la strada al commissariamento». Così Maurizio Migliavacca, coordinatore della segreteria Pd. «Si trattava di una situazione piuttosto anomala di cui il Sindaco era pienamente cosciente e per questo aveva dato vita ad una giunta composta da tutti tecnici che potesse garantire competenza e professionalità al di sopra delle parti. Ma i consiglieri hanno preferito, ancor prima di approvare un solo provvedimento, dimettersi. Un atto gravissimo per una città che vive, come molte realtà del sud una crisi economica e sociale di forte impatto, e che avrebbe avuto bisogno di essere governata per affrontare le questioni più delicate. Forse - prosegue - si è voluto punire chi rappresentava per i cittadini un modo di uscire da un sistema politico familistico di cui la regione Molise è purtroppo vittima». «Il Partito Democratico e l'intero centrosinistra sono impegnati fin da subito per restituire ad Isernia e alla regione un governo serio e responsabile contro una destra non rispettosa della volontà degli elettori», conclude. (ANSA). PH 11-GIU-12 16:33 NNN
FINE DISPACCIO

 

COMUNI;ISERNIA; PDL,ABBIAMO SCRITTO BELLA PAGINA DI POLITICA
POL S0A QBXB COMUNI;ISERNIA; PDL,ABBIAMO SCRITTO BELLA PAGINA DI POLITICA (V.'COMUNI: ISERNIA; SI DIMETTONO 18 CONSIGLIERI...'DELLE 16:30) (ANSA) - ISERNIA, 11 GIU - «Oggi abbiamo scritto una bella pagina di politica, una pagina importante. È una lezione di attaccamento alla città. Siamo una classe politica affidabile, perchè abbiamo cancellato un ibrido che avrebbe congelato Isernia»: così Luigi Mazzuto, coordinatore provinciale Pdl nonchè presidente della Provincia di Isernia, ha commentato in conferenza stampa le dimissioni dei 18 consiglieri comunali di centrodestra. Alla conferenza hanno preso parte i coordinatori provinciali di tutti i partiti della coalizione: oltre a Pdl, Udc, Udeur, Progetto Molise, Molise Civile, Grande Sud, Adc. Enzo Mancini (Adc) ha aggiunto che «ventuno consiglieri di centrodestra non potevano fare le comparse in Consiglio comunale, ma andavano coinvolti. Invece, alla nostra richiesta di maggiore coinvolgimento, il centrosinistra ha risposto in maniera arrogante». Per Vincenzo Niro, coordinatore regionale Udeur, si tratta di un «segnale nobile all'Italia intera, per spingere altri amministratori a sanare situazioni anomale come quella di Isernia»

Ansa

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK