Soa, Termoli e Larino sanità colabrodo mentre continua la telenovela della mozione di sfiducia

| di Soa
| Categoria: Attualità
STAMPA
 
 
Mentre la politica regionale continua a pensare alla spartizione delle poltrone in regione chi continua a pagare in termini di disagi e disservizi sono solo e sempre i cittadini ,una telenovelas a puntate che non conosce fine , a Termoli anziani e pazienti in fila fuori l'ospedale come anche a Campobasso nei giorni scorsi, cosí questa mattina a Larino presso il cup del Vietri ,una sola impiegata allo sportello con decine e decine di persone che dopo aver aspettato per ore hanno rischiato di vedersi negato il servizio attivo fino alle 12 e 30, solo l'intervento dei carabinieri allertati da una cittadina esasperata hanno scongiurato ulteriori disagi , intanto l'impiegata vista la situazione ha continuato a prestare il lavoro volontariamente a tutti coloro che avevano preso il numero di prenotazione per accedere al servizio. 
Abbiamo incontrato il direttore generale dell'Asrem Florenzano il 2 Luglio 2020 a Campobasso durante la  protesta collettiva dell'aggregazione dei liberi cittadini in lotta per gli ospedali e la sanità pubblica , in quella sede abbiamo denunciato tutte le criticità .
Di certo non ci siamo illusi dei buoni propositi dello stesso , a chiacchiere si è specialisti mentre i fattacci quotidiani sono sotto gli occhi di tutti.
Nuovamente intimiamo di porre fine a questi comportamenti dove la disorganizzazione , la mancanza di personale e di macchinari è all'ordine del giorno.
La politica regionale continua ad occuparsi sfacciatamente delle poltrone e basta.Continueremo con forza ad opporci alla miseria e alla disonestá di questi personaggi , al fianco di una popolazione stremata e sfruttata dai giochetti politici di potere.
Per
SOA
Sindacato Operai Autorganizzati
 
Andrea Di Paolo   
 
 Dilma Baldassarre
 
Termoli, 7 Luglio 2020

Soa

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK