Partecipa a Alto Molise

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Trasporti molisani, le sinistre di opposizione: insieme ai lavoratori per un' azienda pubblica regionale

Condividi su:
Il COORDINAMENTO MOLISANO DELLE SINISTRE DI OPPOSIZIONE (PCL, PCI, PMLI, LA CITTA’ FUTURA) sostiene incondizionatamente la lotta ad oltranza dei lavoratori molisani dei trasporti e rivolge un appello al resto del mondo del lavoro e della scuola del Molise, perché si unisca intorno a questa vertenza, atteso che essa ha una valenza generale per le esigenze legate alla mobilità, a partire dalle masse di  lavoratori e studenti.
In primis vanno ovviamente risolti subito i problemi immediati: dalle spettanze salariali dei lavoratori, alla sicurezza, ad un piano dei trasporti adeguato alle esigenze della mobilità, alla gratuità od a tariffe drasticamente ridotte/perequate in base alle condizioni sociali ed economiche degli utenti
E non si comprende per quale ragione bisogna ancora continuare a regalare fondi pubblici a grossi imprenditori privati: una parte di essi viene tolta al servizio pubblico ed ai lavoratori e destinata al loro profitto.
La giunta fascio leghista di Toma con la sua gestione naturalmente orientata a favore di padroni,  ha aggravato tale situazione dei trasporti, e qui basti richiamare tutte le denunce che da tempo stanno facendo i lavoratori e gli utenti. Né le precedenti giunte di “centrosinistra” hanno mai modificato tale situazione di privatizzazione.
Ed è scandaloso, come giustamente denunciato dai lavoratori, che le aziende molisane dei trasporti non abbiano inviato all’INPS neanche i semplici modelli per la liquidazione degli ammortizzatori sociali, lasciandoli per mesi senza nulla, il che si aggiunge ai frequenti mancati o ritardati pagamenti dei salari anche in tempi normali, nel mentre i padroni continuano ad intascare soldi pubblici grazie alla privatizzazione del servizio! 
Ed invero la  battaglia dei lavoratori molisani dei trasporti deve continuare ad oltranza, contro i padroni delle aziende e contro la giunta fascio leghista di Toma, sulle suddette rivendicazioni immediate, ma sarà ancora più forte se si legherà anche ad un prospettiva di cambiamento del sistema molisano dei trasporti: 
- VIA GLI APPROFITTATORI PRIVATI SALVAGUARDANDO SOLO LE PICCOLE AZIENDE ARTIGIANALI, 
- PER UN’UNICA AZIENDA PUBBLICA REGIONALE DEI TRASPORTI, SOTTO IL CONTROLLO SOCIALE E DEI LAVORATORI.
 
Su queste basi cerchiamo di sostenere la lotta dei lavoratori molisani dei trasporti e rivolgiamo un appello al resto della sinistra sociale, politica e sindacale molisana.
 
IL COORDINAMENTO MOLISANO DELLE SINISTRE DI OPPOSIZIONE
Condividi su:

Seguici su Facebook