Isernia-Ripartire dal lavoro: anche in Molise, Cgil, Cisl e Uil in piazza per la mobilitazione nazionale

| di Maria Carosella
| Categoria: Attualità
STAMPA

 

 

‘Ripartire dal Lavoro’, con queste parole prosegue la mobilitazione di Cgil, Cisl e Uil, dopo ‘La notte del Lavoro’ del 29 luglio scorso. Le tre confederazioni hanno organizzato per il 18 settembre una giornata di mobilitazione nazionale con iniziative regionali per rilanciare il protagonismo sociale e rappresentativo del sindacato confederale, avanzare proposte e partecipare attivamente alla costruzione del futuro del Paese. Elemento centrale della ripartenza deve essere, appunto, il  lavoro.

I temi che saranno affrontati sono molteplici:

  • proroga degli ammortizzatori sociali e le vertenze aperte;
  • la riforma fiscale e la lotta all’evasione; il rinnovo dei contratti nazionali pubblici e privati che riguarda oltre dieci milioni di lavoratori;
  • il diritto all’istruzione e ad una scuola sicura; sanità pubblica, sicurezza sul lavoro, conoscenza e cultura;
  • investimenti, politiche industriali, digitalizzazione, lavoro stabile e sostenibile, mezzogiorno;
  • legge per la non autosufficienza, previdenza e inclusione sociale.

CGIL,CISL e UIL chiederanno con forza al governo  un impegno concreto e un’ampia condivisione  rispetto alla necessità di operare scelte in grado di cogliere le opportunità che le risorse europee, Recovery Fund e lo stesso MES, sarebbero in grado di realizzare.

Le forze sindacali Confederali  invitano  alla mobilitazione del 18 settembre, per  ripartire dal lavoro, dalla dignità del lavoro,  dal buon lavoro,  in cui si opera in sicurezza e in cui si rinnovano i contratti sia pubblici  sia  privati, condizione indispensabile per dare valore e dignità alle persone.

In Molise la manifestazione si terrà a ISERNIA, città scelta come luogo simbolo per rilanciare la VERTENZA MOLISE nel momento in cui è necessario alzare l’attenzione su vecchie e nuove crisi acuite dall’emergenza pandemica e nella fase in cui incombe la necessità di recuperare anche tutte le opportunità legate alla programmazione regionale e all’area di crisi industriale complessa. Nello specifico, per l’area di crisi complessa, diventa prioritario e urgente il rifinanziamento degli ammortizzatori sociali ad essa collegati per la soluzione delle vertenze.

Riportiamo di seguito il programma dell’iniziativa

 

            Paolo De Socio                                              Giovanni Notaro                  Tecla Boccardo

            CGIL Molise                                           CISL Molise                            UIL Molise

Maria Carosella

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK