Arresti droga: procuratore, confermate nostre preoccupazioni

"Criminalità organizzata interessata a presenza in Molise"

| Categoria: Attualità
STAMPA

 CAMPOBASSO, 14 GEN - "La vicenda che ha portato alle misure cautelari eseguite oggi costituisce la terza indagine nella quale il consumo locale di sostanze stupefacenti ha catalizzato l'attenzione di gruppi legati a clan malavitosi, appartenenti alla camorra o alla società foggiana, interessati ad essere presenti in regione per lucrare sul giro di affari che scaturisce da questo fenomeno".

 

E' quanto afferma il procuratore di Campobasso Nicola D'Angelo a proposito dell'operazione che questa mattina ha portato all'esecuzione di tre misure cautelari in Campania per traffico di droga e estorsioni in Molise.

 

"Tutte le preoccupazioni più volte palesate da questa Procura, a margine di indagini riguardanti furti, rapine, estorsioni e condotte violente che possono condurre anche a gravi fatti di sangue e che nascono nel mondo della droga - aggiunge D'Angelo - si confermano con l'operazione di oggi, anche rispetto alla penetrazione in regione di esponenti della criminalità organizzata dalle limitrofe Campania e Puglia dove purtroppo questo fenomeno è endemico e si è sviluppato in tutte le sue peggiori articolazioni, aggredendo i settori economici e i principali diritti dei cittadini". (ANSA).

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK