Partecipa a Alto Molise

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Test d'accesso a Medicina e Chirurgia: Sono 65.378 gli aspiranti dottori per 15mila posti

Condividi su:

Sono 65.378 gli aspiranti dottori attesi oggi dal test d'accesso a Medicina e Chirurgia.

 

 

Si contenderanno i 15.876 posti disponibili.

 

 

Uno su quattro ce la farà, dunque.  I candidati dovranno rispondere a 60 quesiti a risposta multipla (5 le opzioni di risposta previste). Il tempo a disposizione è di 100 minuti. Il punteggio massimo previsto per la valutazione delle prove è di 90 punti.

Quest'anno il numero di quesiti per ciascuna materia è stato rimodulato. La nuova ripartizione prevede il 15% del test per quiz di ragionamento logico, ragionamento numerico e humanities. La restante percentuale del test è attribuita alle materie disciplinari (biologia, chimica, fisica e matematica).

Nello specifico sono previsti 4 quesiti di competenze di lettura e conoscenze acquisite negli studi; 5 quesiti di ragionamento logico e problemi; 23 quesiti di biologia, 15 quesiti di chimica e 13 quesiti di fisica e matematica.

E Non mancano le polemiche. L'Udu - l'Unione degli Universitari - alle 12 sarà alla Sapienza di Roma per manifestare contro i test.

Giovedì 8 settembre è poi  in calendario il test per medicina veterinaria (9.524 gli iscritti), martedì 13 la selezione per i candidati in medicina e chirurgia e in odontoiatria e protesi dentaria erogati in lingua inglese. Per il corso triennale per le professioni sanitarie la prova si terrà giovedì 15 settembre, mentre il 20 settembre è previsto il test per l'accesso alla laurea magistrale a ciclo unico in scienze della formazione primaria. Gli ultimi a sostenere la selezione, mercoledì 28 settembre, saranno i candidati ai corsi di laurea magistrale delle professioni sanitarie.

Per la formazione di architetto le date dei test saranno definite da ciascun ateneo nel proprio bando e dovranno essere conclusi entro venerdì 23 settembre.
   

Condividi su:

Seguici su Facebook