Partecipa a Alto Molise

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Bar, tabacchi e farmacia: triplice furto nella notte a Castelguidone

Condividi su:

CASTELGUIDONE - Triplice furto nella notte a Castelguidone, ma bottino magro, da poche centinaia di euro.

Una notte di furti, quella appena trascorsa, per il piccolo centro dell'Alto Vastese. Nel mirino dei ladri ben tre esercizi commerciali: la locale farmacia, il solo tabacchi-alimentari del paese e l'unico bar, tutti lungo il centralissimo corso Umberto I, a pochi metri di distanza l'uno dall'altro.

I delinquenti, in base alle prime ricorstruzioni, hanno agito nello spazio temporale compreso tra le ore tre e le sei del mattino. Il padre del titolare del bar "Sabatino", infatti, è andato a letto intorno alle due e fino a quell'ora non ha notato nulla di strano in paese, nessun rumore sospetto. Identica la modalità di azione dei ladri: hanno forzato la serratura degli infissi per poi introdursi all'interno dei locali. Nel caso della tabaccheria hanno invece dovuto addirittura tranciare le sbarre metalliche di protezione esterna. Il tutto senza che nessuno in paese, in piena notte, abbia sentito nulla. Il bottino in farmacia e nel bar è stato davvero di pochi spiccioli, qualche decina di euro in tutto, i pochi soldi lasciati in cassa. Più consistente, invece, il danno subito dai titolati della tabaccheria. I ladri hanno infatti portato via sigarette e ricariche telefoniche. In questo momento il danno non è ancora quantificabile perché la titolare dell'esercizio sta controllando sulle bolle i tabacchi mancanti e le schede telefoniche.

Il farmacista del posto, il dottor Antonio Curosu, commenta per www.altomolise.net: "Sono stato avvertito questa mattina alle sei da un amico del paese che, andando al lavoro, ha notato la farmacia aperta. Sono immediatamente salito a Castelguidone e ho trovato la porta blindata forzata e aperta. All'interno hanno fatto solo disordine, frugando anche tra i documenti, ma non manca nulla tra i medicinali, almena da un primo sommario controllo. Evidentemente cercavano denaro contante, ma è da sciocchi pensare che io possa lasciare soldi in cassa durante la notte. C'erano pochi spiccioli e li hanno portati via, ma davvero pochi. Ti viene voglia di abbandonare tutto e chiudere. Cosa pensano di trovare in un buco di farmacia di paese, dove abbiamo solo i medicinali più indispensabili?".

Sul triplice furto notturno indagano i Carabinieri di Schiavi di Abruzzo, al comando del maresciallo Spinelli, che proprio in queste ore stanno raccogliendo le denunce dei titolari dei tre esercizi commerciali.

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook