Partecipa a Alto Molise

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Spettacoli, duemila persone in piazza per il gobbo di Notre Dame di Verdone

Il sodalizio 'Giovani agnonesi' riscuote un enorme successo

Condividi su:

AGNONE  - Lo spettacolo di Quasimodo diretto da Fabio Verdone fa scendere 2000 persone in piazza. Ha confermato i pronostici lo spettacolo “Quasimodo” messo in scena dai giovani agnonesi capitanati dall’esperto Fabio Verdone.

Nell’appuntamento estivo sono state numerose le novità che il regista ha voluto introdurre; innanzitutto, per la prima volta, si è inscenato un musical; in secondo luogo la location: “Ho sempre avuto il potere, per così dire, di scoprire punti strategici da poter utilizzare per rappresentazioni del genere. Anche questa volta ho visto bene. Il piazzale antistante la Chiesa di Maria Santissima di Costantinopoli si è prestato perfettamente allo scopo” spiega Fabio al telefono.

Tutte queste novità devono aver sollevato qualche dissenso. “Beh effettivamente, alcuni credevano che stessi osando troppo. Io, però, ero convinto e continuavo a ripetere a tutti quanti <> ed infatti così è stato.

Senza neanche rendercene conto abbiamo accolto, secondo le stime dei vigili urbani, circa 2000 persone. Cifre da concerto! Non solo i protagonisti sono stati speciali infatti tocca ringraziare tutto lo staff e le persone che si sono prestate aiutandoci come la Fonderia Marinelli per le perfette campane che sono state parte principale dell’arredo di scena; ancora una volta abbiamo dimostrato che, insieme, siamo una macchina da guerra.  ” continua a raccontare entusiasta Verdone.
Il 16 agosto, infatti, la piazza era gremita; numerosi gli spettatori che, in piedi, hanno assistito al musical, un fantastico evento del cartellone estivo in cui convergevano musica (ad opera di Cocciante), balli e teatro.
È stata proprio la danza ad avere un ruolo centrale dal momento che le coreografie hanno animato il palcoscenico per gran parte della durata della serata. Francesca Labanca è stata la giovane insegnante di danza che ha coordinato l’intero corpo di ballo. “Questa è stata la mia prima esperienza come insegnante dopo aver studiato per anni danza classica e moderna ed aver conseguito il diploma di maestra, presso l’associazione Acsi. Quando Fabio Verdone mi ha chiesto di occuparmi della coreografia ho accettato con entusiasmo. Ho insegnato sia a ragazze che già conoscevano il ballo ma, anche, a numerosi novellini, per così dire. È stato appagante soprattutto quando siamo saliti sul palcoscenico ed abbiamo sentito l’adrenalina che spinge solo a seguire la musica e le sue note.”

Ti è piaciuto?
Questo l’interrogativo che abbiamo posto qui e lì a caso tra gli spettatori e la risposta unanime è stata un si convinto. Chi per la musica, chi per le luci, chi per il ballo, chi per i giovani e già preparati attori. Chi per tutti gli ingranaggi di questo fantastico show. Insomma Fabio Verdone supera ancora una volta se stesso ed, insieme ai suoi ragazzi, fa parlare di se.

Condividi su:

Seguici su Facebook