Rientra l'ora legale accompagnata da una splendida domenica di sole

Nella notte tra sabato e domenica lancette avanti di un'ora

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

Nella notte tra sabato e domenica le lancette dei nostri orologi scatteranno un'ora in avanti per il rientro dell'ora legale. Precisamente dalle 2:00 si passerà alle 3:00 e, lo scarto, ci regalerà sessanta minuti di luce solare in più a scapito del sonno chei diminuirà di conseguenza.

Tuttavia al sacrificio chiestoci dall'ingresso dell'ora legale sarà compensato da una splendida domenica di sole, in base alle previsioni degli esperti. Sarà probabilmente la prima vera giornata di primavera con temperature, soprattutto nelle nostre zone, in lieve rialzo.

Anche se il bel tempo farà parte di questa modifica il cambio di orario non trova tutti favorevoli, come ogni cosa d'altronde. Proprio il Codacons rende nota questa affermazione aggiungendo che: «Circa l' 80% dei cittadini italiani, infatti, accoglierebbe con favore una eventuale abolizione del passaggio da ora solare a ora legale, e preferirebbe mantenere tutto l' anno l' ora legale». Il passaggio da un orario all' altro comporta conseguenze per l' uomo e non è immune da svantaggi. «Tra gli effetti collaterali legati allo spostamento delle lancette in avanti spicca -rimarca il Codacons- una sorta di "jet lag" che produce un'alterazione dei ritmi cardiaci, effetto che dura mediamente sei giorni a partire dal cambio d'orario. Seguono poi stress, stanchezza, spossatezza, inappetenza, problemi d' umore e difficoltà di concentrazione. Per non parlare dei disagi legati all'aggiustamento dell'orario: aggiornamenti sistemi informatici, orari dei treni, termostati temporizzati, dvd, agende elettroniche, radiosveglie, orologi nelle auto, problemi nelle transazioni finanziarie ecc. Per tale motivo -conclude il Codacons- chiediamo di abolire l' ora solare, mantenendo tutto l'anno l'orario legale».

 

redazione

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK