Violenze domestiche: rilasciato l'uomo accusato

Non ci sarebbe stata violenza di tipo sessuale anche se l'uomo dovrà rispondere di lesioni

| di redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

ISERNIA - Torniamo a parlare della vicenda che ha coinvolto una ragazzina di dodici anni che, lo scorso venerdì, si era recata presso il pronto soccorso del Veneziale raccontando di aver subito violenze del compagno della sorella maggiore (leggi). 

A qualche giorno dal fermo notificato all'uomo di origine romena si sono già verificati i primi sviluppi: il trentenne dovrà rispondere alle accuse di violenza privata e lesione, tuttavia non è stata confermata l'accusa di violenza sessuale visto che, durante il colloquio con il PM, la stessa vittima ha confermato di essere stata aggredita ma ha smentito lo stupro.

Cade così il principale capo d'accusa nei confronti dell'uomo anche grazie alle analisi mediche condotte in una clinica specializzata del casertano. Nel periodo intercorso tra la notte in cui la ragazza si è presentata al pronto soccorso e il giorno successivo l'uomo accusato è stato prima fermato e poi interrogato al fine di chiarire la vicenda. Ad oggi il trentenne è stato rilasciato visto che la violenza privata non comporta la detenzione. Infine non si esclude che la Questura possa decidere di sospendere il passaporto del romeno fino a quando tutto sarà chiarito, visto che, già da tempo, aveva programmato il rientro in patria. 

 

redazione

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK