Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Calcio a 5: Un Venafro po' rimaneggiato cade a Bonefro ma rimane in vetta a più sette dalle seconde

| di Venafro Calcio a 5
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Si è giocata oggi, Sabato 6 Febbraio, la quarta giornata di ritorno del campionato regionale di Serie C1: il Venafro capolista ha perso 5 a 4 in trasferta contro il Bonefro. Le inseguitrici Miki Mike e Santa Croce del Sannio hanno pareggiato per 3 a 3, per cui il vantaggio sulle seconde si riduce solo di una lunghezza, passando, quindi, a sette punti.

I bianconeri si presentavano non al meglio per le non perfette condizioni fisiche di alcuni suoi uomini, e le assenze di Peluso, Francesco Valvona e Di Paolo.

Era stato buon profeta coach Stefano Nini che aveva fatto appello alla semplicità del gioco e all'intelligenza, proprio perché sapeva di affrontare una “squadra molto quadrata ed esperta, che in casa è in grado di esprimere tutto il suo potenziale, e che è in serie positiva da 13 giornate; desiderosa anche di vendicare anche la sconfitta della finale di Coppa Italia”.

Sembrava che tutto andasse per il meglio con un doppio vantaggio nella prima parte del primo tempo, ma prima del riposo i venafrani accusavano un calo di concentrazione e tornavano, quindi, negli spogliatoi in parità.

Nella ripresa sono stati sempre i bianconeri ad andare per due volte in vantaggio, ma il Bonefro ha puntualmente rimontato, per poi segnare il quinto goal a circa tre minuti dalla fine su palla persa a centrocampo dal Venafro; con il portiere di movimento gli ospiti sono andati per due volte vicini al pareggio, ma l'estremo difensore dei basso molisani si è superato con due belle parate, oltre a recriminare per un presunto fallo da rigore molto evidente.

Un po' deluso Mister Nini parla di 'partita buttata', ma vista l'emergenza di uomini non può accusare più di tanto i suoi ragazzi: “Non posso dire nulla ai ragazzi che hanno fatto una buona partita, viste le condizioni in cui eravamo e vista la forza del Bonefro in casa. Ciò che però dobbiamo migliorare è il calo di concentrazione che c'è stato nel primo tempo quando eravamo in vantaggio di due reti, e i molti errori nelle ripartenze, con la palla regalata agli avversari. Eravamo certamente stanchi, ma dobbiamo lavorare molto sulle ripartenze, visto che se si sbagliano si perdono poi ulteriori energie per correre dietro agli avversari! Nella prossima settimana ci lavoreremo sopra visto che mi aspetto sempre il meglio da questi ragazzi, che sono in ogni caso straordinari”.

Le reti del Venafro sono state messe a segno da Nardolillo e Bagnoli, mentre Cimino ha messo a segno anche oggi, come Sabato scorso, una doppietta.

 

Venafro Calcio a 5

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK