Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Accuse a Massimiliano Scarabeo: oggi l'udienza camerale

Due le motivazioni di ricorso formulate in udienza

| di Massimiliano Scarabeo
| Categoria: Comunicati Stampa | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA
printpreview

Stamane si è celebrata presso il Tribunale Civile di Campobasso l'udienza camerale in cui è stato discusso il ricorso promosso avverso il provvedimento di sospensione al mio ruolo di Consigliere Regionale.

Le motivazioni formulate in udienza riguardano principalmente i seguenti elementi:

1) La completa novità della vicenda a cui sono stato esposto rispetto a quelle relative ai noti esponenti politici De Luca e De Magistris, in quanto le sospensioni irrogate ai predetti scaturiscono da sentenze di condanna per reati contro la pubblica amministrazione, mentre nel mio caso le presunte (non presenti) ed eventuali condotte 'contra legem' sono allo stato di indagini e per vicende del tutto estranee al mio mandato.

2) Assume altresì rilevanza l'argomento per il quale la verifica circa l'inviolabilità delle prerogative afferenti il mio mandato si trova attualmente all'esame del "Giudice delle Leggi" (Corte Costituzionale) che a breve deciderà la vicenda del presidente De Luca. Per quest'ultimo infatti, dapprima il Tar Napoli e successivamente il giudice ordinario (Tribunale Napoli) hanno rimesso alla Corte Costituzionale la questione di legittimità degli articoli 7 e 8 della 'Legge Severino 235/2012', da cui scaturisce anche l'interruzione  temporanea delle mie funzioni. Sono fiducioso in merito agli esiti del suddetto processo.

Massimiliano Scarabeo

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK