Partecipa a Alto Molise

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Calcio, l'Agnonese pronta a vendere cara la pelle

I granata fanno visita all'Ancona arrivata alla sesta vittoria consecutiva

redazione sportiva
Condividi su:
AGNONE. Pellegrino al posto di Simone. E’ la novità dell’ultima ora in casa Olympia Agnonese. Alla vigilia della difficile trasferta di Ancona, infatti, il tecnico Corrado Urbano in difesa deve rinunciare all’esterno under Simone colpito da un attacco influenzale. Al suo posto ci sarà Pellegrino. Una fatto che scombussala i piani iniziali del tecnico granata costretto ad estromettere sulla corsia sinistra Litterio e inserire Pifano, esterno basso a destra. A completare il pacchetto difensivo i centrali Scampamorte e Pesce con Fabbi confermato tra i pali. A centrocampo si registra il ritorno di D’Ambrosio, assente per squalifica contro il Teramo, che prenderà il posto di Partipilo dirottato in panchina. Ricamato e Lucio Di Lollo gli altri due centrocapisti ai quali Urbano chiederà di fare da collante tra difesa e attacco. In avanti a Keita, Bernardi e Gagliano l’arduo compito di scardinare la seconda miglior difesa del girone F (appena sei le reti subite). Olympia Agnonese che si presenta all’appuntamento allo stadio del "Conero” dopo tre sconfitte consecutive, al contrario dei rivali con il vento in poppa e reduci da ben sei vittorie consecutive. L’ultima sconfitta dei dorici risale al 18 settembre nel derby perso in casa contro la Sambenedettese (0-1, ndr). “Considerato il punto di ritardi sulla capolista Teramo il nostro dovere è vincere sempre”, afferma Massimiliano Favo tecnico dell’Ancona e l’anno scorso sulla panchina del Trivento. “L’Olympia Agnonese – prosegue l’allenatore partenopeo – è una squadra reduce da tre sconfitte di fila, ma ha vinto due volte fuori casa. Paradossalmente oggi sarebbe stato meglio affrontarla in casa loro”. Sulla sponda opposta c’è la consapevolezza della forza di un avversario costruito per la vittoria finale, ma al tempo stesso il desiderio è quello di rimpiere l’unica casella rimasta vuota da inizio stagione. Ovvero quella dei pareggi in esterno. Pf: Fabbi, Pifano, Scampamorte, Pesce, Pellegrino, D'Ambrosio, Di Lollo L., Ricamato, Gagliano, Keita, Bernardi. All. Urbano
Condividi su:

Seguici su Facebook