Calcio serie D-Una Olympia Agnonese giovane, ambiziosa e distratta regala al Pineto un pareggio

| di Lucio Gualtieri
| Categoria: Sport
STAMPA


L'anticipo della 15^ giornata del campionato, di serie D  girone F 
Agnonese  vs  Pineto finisce 3-3 
Risultato, che conferma la leggerezza con cui la giovane Olympia affronta la gare.
Un'Olympia Agnonese che dai minuti iniziali della gara,  ha costantemente il dominio del gioco, procura palle gol ed impegna severamente in diverse circostanze il bravo portiere ospite Amadio. Un'Olympia che nella fase di non possesso, in zone del campo pericolose, commette per troppa precipitazione inutili falli di gioco, siamo al 10' calcio di punizione diretto da circa 30 metri, a favore del Pineto, batte  Acquadro, che realizza e porta in  vantaggio il Pineto. L'Agnone reagisce subito e solo dopo appena 3' pareggia i conti, passaggio filtrante di Pejjc  per  Kone, che di testa realizza. 

È  un' Olympia  mai doma, che  non tira mai il fiato, spinge molto e tanto  con i propri punti di forza sulle corsie esterne e con i continui suggerimenti dettati sempre da un ottimo Viscovich. Eppure è  il Pineto a portarsi di nuovo in vantaggio, sempre su palla inattiva, 39' calcio di punizione del Pineto, dalla distanza, il portiere  Mejri, devia in angolo, sulla successiva battuta dalla bandierina, svetta di testa  in area Tomassini e realizza tra le proteste degli Agnonesi, per un fallo sospetto su Frabotta, l'arbitro dice che è tutto regolare ed è nuovo vantaggio Pineto.

Si riparte ed è sempre l'Olympia a gestire le fasi di gioco ed a impegnare il portiere ospite, deciso più  che mai a chiudere le varie possibilità  e difficoltà che l'Olympia riesce a creargli.
LOlympia riesce anche ad andare in gol con kone, ma l'arbitro annulla per presunta posizione irregolare. 
Siamo al 45'  della 1^ frazione di gioco, angolo per l' Olympia la difesa del Pineto, libera, al limite dell'area recupera palla Frabotta, che di destro scaglia un bolide dove Amadio, non può  arrivare, e riporta la sua squadra sui binari di parità. Dopo 3' di recupero si  chiude il primo tempo sul risultato di parità. 
Agnone, 2  Pineto, 2
La 2^ frazione di gioco vede un Pineto, a tratti più  propositivo, meno irritante della prima parte di gioco, dove ha improntato il modo di affrontare la gara esclusivamente sulla fase difensiva, riuscendo ad andare per due volte in vantaggio e capitalizzando al massimo due occasioni su palle inattive. Grandi occassioni e opportunità  per entrambe le squadre non se ne evidenziano, almeno fino all'81' dove si registra l'espulsione del difensore del Pineto, Pepe, la squadra ospite è costretta a giocare gli ultimi 9' in inferiorità  numerica, ed è qui che l'Olympia, produce il massimo sforzo, mette sotto pressione e schiaccia l'avversario nella propria area, riuscendo a portarsi in  vantaggio, al 90' con un gran gol  del nuovo entrato D'Ercole,  sempre più decisivo in quei pochi minuti che gli vengono concessi,forse anche un po'  tardivo il suo ingresso in campo. Sono tre i  minuti di recupero che vengono decretati dall'arbitro il sig. Julian Milan Silvera, della sez. di Valdarno.

Si aspetta solo il fischio  finale  ultimi 30 secondi di gioco, punizione per per il Pineto, palla che viene scodellata in area sui piedi di Tomassini, che debolmente tocca la sfera, che finisce la sua corsa sul palo e poi in rete. Tra lo stupore generale a conclusione di una gara dalle tante sfaccettature, arriva la beffa finale. 
Pareggio  3 - 3 che fa felice il Pineto, che in solo tre conclusioni a rete e per giunta su palle inattive,  nell'arco dei 90' di gioco, riesce a portarsi a casa un bel punticino.

 

 

Lucio Gualtieri

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK