Calcio Serie D- 2-2 tra Vastese e Agnonese nel recupero della sesta giornata

| di Lucio Gualtieri
| Categoria: Sport
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Nella gara di recupero della 6^ giornata di ritorno,disputatasi oggi 22 novembre, all’Aragona  di Vasto, gli Agnonesi non riescono a  coglierne l'essenza  dei tre punti. Seppure sul doppio vantaggio si lasciano raggiungere da una buona Vastese. Finale di gara 2-2
A dirigere l'incontro è  il sig.Paolo Grieco della sez. di Ascoli.
Fase iniziale di studio da parte di entrambe le squadre, che limitano il loro raggio di azione, cercando di evitare quelle distrazioni che potrebbero compromettere il risultato. Ma è  proprio sulle leggerezze in fase di disimpegno che la Vastese, riesce a farsi soprendere, dell'attaccante Agnonese  Mbuba, in anticipo nel conquistare palla in area, viene atterrato dal difensore Vastese Cardinale, il direttore di gara sig. Grieco, rileva il fallo e  decreta il calcio di rigore per l'Olympia, si incarica della battuta dagli undici metri lo stesso Mbuba, che realizza   sulla dx del portiere Abazi, portando in  vantaggio i granata. La reazione Vastese tarda ad arrivare, le soluzioni per raggiungere il pareggio risultano essere di facile lettura da parte della difesa ospite, che non trova difficoltà  nel renderla vana. L'unica  vera opportunità per la Vastese Arriva al 25' dopo una bella triangolazione, tra Valerio, Calabrese e Sorgente che conclude da buona posizione sopra la traversa.

Al 30' minuto la Vastese regala  palla a metà campo all'esterno granata Maniscalchi,il quale nello spazio concessogli sfrutta le sue qualità  balistiche andando palla al piede a fondo campo, per regalare poi il raddoppio a Mbuba, che realizza di testa la sua doppietta personale. Sul finire della  prima frazione di gioco 43' l'Olympia, concede a Martiniello, complice  un errato disimpegno in uscita di presentarsi solo davanti al portiere Agnonese Landi, il quale in uscita riesce a prendere palla, ma nello stesso tempo travolge l'attaccante biancorosso, immediato è  il fischio del direttore Ascolano, nel decretare la massima punizione. La trasformazione  è  dello stesso attaccante Martiniello. I primi 45' di gioco si chiudono con il vantaggio sull' 1-2 per l'Olympia. 

La seconda parte del match inizia male per gli ospiti granata, dopo solo 5' su un calcio d'angolo a favore dei Vastesi, Mbuba nel tentativo di liberare di testa tocca il pallone con la mano, inevitabile e puntuale arriva la decisione di Grieco, che decreta la massima punizione, che viene trasformata da Calabrese, per il pari del  2-2 . Gli Agnonesi accusano e subiscono per lunghi tratti la pressione Vastese, le conclusioni a rete si susseguono e vedono spesso l'opposizione del portiere Landi, bravo al 62' su Martiniello, per superarsi poi con un doppio intervento, al 65' prima sulla conclusione di Valerio e poi su Obodo.

Con il passare dei minuti la gara torna in equilibrio,  il  risultato appare appagante  per entrambe le compagini, tanto da indurre i due allenatori ad allentare le tensioni, iniziando la girandola di sostituzioni, per portare il risultato acquisito fino alla chiusura della gara. Buona la  prestazione di  entrambe le squadre. L' Olympia è  apparsa squadra in crescita, ma ancora necessità di concretezza. Vantaggi come quelli maturati nella prima frazione non capitano tutti i giorni e quando succede bisogna essere decisi nel portarlo a termine. La Vastese ha dimostrato di essere squadra coesa e compatta, ma soprattutto brava a non mollare nelle difficoltà. In evidenza il centrocampista Obodo, bravo a dettare i tempi di gioco ed equilibri.

Lucio Gualtieri

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK