Partecipa a Alto Molise

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Atletica: exploit dei corridori agnonesi nelle gare di Pozzilli, Gamberale e Rocca di Cambio

Condividi su:

AGNONE - Il maltempo dei giorni passati non ha fermato gli atleti dell’Atletica Agnone che, nel week-end passato, hanno disputato ben tre gare.
Le sfide dei nostri amici sono cominciate sabato 20 luglio a Pozzilli dove ha avuto luogo la prima edizione del trofeo di Sant'Anna che ha segnato la storia con ben 150 iscritti.
Dei nostri 6 che hanno partecipato a questa neonata competizione l’ordine di arrivo è stato questo. Emidio Longo ha corso i suoi 9 chilometri in 00.32.45, tempo che gli ha permesso di conquistare il 4° posto di categoria M35. Con un tempo di 00.33.26 è Maurizio Giaccio a finire la sua competizione conquistando, come Longo, il 4° posto della sua categoria (M50). Una manciata di minuti dividono Giaccio dal compagno Raffaele De Simone che riesce a classificarsi tra i primi dieci della sua categoria, M60, grazie alle sue capacità che gli hanno concesso di completare il percorso in 00.39.10.
Qualche minuto dopo i tre compagni di squadra vedono arrivare Italo Pannunzio, 00.41.50; Angela Marcovecchio,  00.42.49 e Maria Grazia Lalli, 00.50.39.
La domenica successiva, 21 luglio, altre due gare erano nell’agenda dell’Asd Agnone.
Per tre dei nostri la meta era Gamberale (Aq) dove si è tenuta la prima edizione della "Sgamberalata". Emidio Longo sale di nuovo sul podio, questa volta conquistando il 3 posto di categoria dopo aver corso i suoi 8 km con 00.37.28; circa 5 minuti dopo è Raffaele De Simone a finire che sale sul podio, essendosi guadagnato il 3 posto di categoria dopo aver corso per 00.42.23; un 1 e 4 secondi dopo è Nicola Donatelli (00.44.27) ad andare dai suoi amici che lo aspettavano ignari di aver vinto il loro premio di categoria.
Quasi in contemporanea sull’altopiano delle Rocche (a Rocca di Cambio, in ptovincia de L'Aquila) altri tre compagni di squadra correvano per 13 chilometri su un altopiano che li faceva arrampicare lungo una salita che li ha portati a 800 metri di dislivello. La difficoltà non ha spaventato i nostri prodi che hanno visto Italo Pannunzio arrivare dopo 00.01.45 al punto finale della gara dove ha aspettato Maria Lorena Iaciancio, 00.01.48, classificatasi come 5 donna e Angela Marcovecchio, 00.01.59, che distava sole tre donne dalla compagna di squadra Lorena Iaciancio.
Dinanzi a tutti questi bei risultati il presidente Giovanni Labbate si è detto soddisfatto: “I ragazzi continuano a partecipare a gare su gare; molto spesso riportano a casa targhe e vittorie che arricchiscono il loro background e, soprattutto, rendono orgogliosi noi tutti. Intano il nostro team inizia a preparare il II trofeo Città di Agnone e non nascondiamo che siamo davvero entusiasti perché la nostra squadra si sta dimostrando davvero produttiva; su ogni fronte”.

Condividi su:

Seguici su Facebook