La Coldiretti Molise informa sugli obblighi relativi alla raccolta delle olive

Registri e fascicoli per tutelare la qualità del 'made in Italy'

| di Marianna Monaco
| Categoria: Territorio
STAMPA
printpreview

La Coldiretti Molise avvisa produttori e consumatori circa gli adempimenti relativi alla raccolta delle olive.

Per garantire maggiore trasparenza e per tutelare il made in Italy,sono tenuti al registro unico informatico per tracciare l'olio e alla formazione del fascicolo aziendale sul SIAN (Sistema Informativo Agricolo Nazionale) i produttori, i sansifici, le raffinerie, i contoterzisti, i commercianti di olive e di sansa di olive oltre ai soggetti già indicati dalla normativa del 2013. Esenti da tali obblighi sono solo i produttori il cui olio ricavato non superi i 200kg e non è commercializzato ma destinato, in modo esclusivo, all'autoconsumo.

Rispetto al prodotto, la registrazione diviene obbligatoria per l'olio lampante, per le olive, per la sansa di olive, per gli olii DOP ed IGP, per l'olio di oliva raffinato, per l'olio di sansa di oliva greggio, di oliva raffinato e di oliva, oltre all'olio extravergine di oliva e all'olio di oliva vergine già previsti in precedenza.

Ad eccezione dei i produttori di olive, il cui olio non è superiore a 200 kg ed è non commercializzato ma destinato esclusivamente all’autoconsumo, sono obbligati a tenere ed aggiornare il fascicolo aziendale AGEA (Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura) i frantoi, i confezionatori, i commercianti di olio sfuso, le raffinerie, i sansifici, i contoterzisti, i commercianti di sansa, i commercianti di olive e gli ovicoltori.

La Coldiretti Molise ha attivato tutti i suoi uffici centrali e periferici per informare ed assistere tutti i soggetti della filiera olio.

 

Marianna Monaco

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK