Bocciata la proposta di legge in favore dei dializzati, l’Aned contro Regione e Asrem

| Categoria: Varie
STAMPA

IL CONSIGLIO REWGIONALE DEL MOLISE, NELL’APPROVAZIONE AL BILANCIO, BOCCIA L’EMENDAMENDAMENTO PROPOSTO DA ANED A TUTTI I CONSIGLIERI REGIONALI E AL GOVERNATORE TOMA E RECEPITO DAI CONSIGLIERI DEL PD E DEL M5S PER DARE RISPOSTE CONCRETE AL TRASPORTO DEI PAZIENTI DIALIZZATI INDIGENTI, DISABILI E BISOGNOSI DI TRASPORTO ASSISTITO.

 

Pescara, 3 maggio 2021 Questa Distaccamento Molise dell’ANED Onlus, a nome di tutti i pazienti emodializzati della Regione Molise, e in special modo a nome di coloro che sono indigenti, disabili e bisognosi di trasporto assistito per recarsi presso i centri dialisi della loro regione per il continuo trattamento salvavita trisettimanale, esprime, a seguito della bocciatura di ogni proposta presentata alla legge di bilancio, onde garantire uno stanziamento supplementare ad ASREM per garantire questo trasporto a queste persone bisognose e in difficoltà, dalle forze politiche del PD e del Movimento 5 stelle, dopo che ANED si era rivolta in roposito al Governatore Toma, all’Assessore alle politiche sociali Calenda, e a tutti i consiglieri regionali dell’assise chiedendo la loro sensibilità sul tema, il suo profondo rammarico e la sua assoluta delusione in materia. Delusione che viene ancora di più accentuata dal fatto che il Governatore Donato Toma abbia affermatro che siccome la questione rientra nei LEA, ne avrebbe poarlato per la risoluzione con il Commissario Degrassi e il sub commissario Tomasella, riguardando la Sanità e quindi non è di competenza della Regione Commissariata.

Se è vero che il Commssario ad Acta deve garantire i Lea, è pur vero che il DPCM 12 gennaio 2017 - all'allegato 1 -, nella definizione dei livelli essenziali di assistenza e delle prestazioni sanitarie ad essi riconducibili da garantirsi a cura del Servizio Sanitario Nazionale, prevede genericamente in favore dei soggetti nefropatici cronici in trattamento dialitico il rimborso delle spese di trasporto al centro dialisi, fatte salve altre provvidenze in favore degli stessi da individuarsi con specifico provvedimento regionale. Il Direttore Generale ASREM, Dott. Oreste Florenzano, interpellato più volte in Consiglio Regionale sulla questione, ha più volte ribato che ASREM soddisfa il LEA garatendo il rimborso delle spese di viaggio andata ritorno per ogni dializzato senza alcuna eccezione con l’erogazione a chilometro di un rimborso pari ad 1/5 del costo della benzina.

La qual cosa, se va benissimo per il dializzato autonomo, con propria autovettura, capace di guidare, non garantisce assolutamente il dializzato anziano e disabile, indigente, bisognoso di trasporto assistito, che, dovendosi rivolgere a privati o assocciazioni, deve garatire costi a volte impossibili, e per questo per lui il LEA non viene garantito. L’emendamento voleva essere un aiuto ad ASREM per questi nostri soci e non dializzati per garantire loro questo diritto e la prestazione emodialitica, in quanto è di competenza Regionale assicurare provvidenze ulteriori per la garanzia di questo diritto, come ad esempio già fanno Regione Abruzzo, Regione Lazio, Regione Emilia Romagna, Regione Lombardia a mezzo appostite Leggi Regionali in materia. Per cui, la dichiarazione del Governatore fa cadere sistematicamentre le braccia. In Consiglio Regionale giace ancora, presentata dalla Consigliera Regionale Fanelli e dal Gruppo del PD, unba proposta di Legge Regionale per la garanzia, in base ai Lea, del diritto di trasporto per i dializzati, in coerenza con tutte le altre legislazioni regionali, che può essere l’ultima opportunità per rimediare.

Tenendo presente che questa Associazione ha interpellato già nel mese di Febbraio 2021 il Commissario ad Acta, allora Angelo Giustini, oltre all’Assesore Calenda, che aveva richiesto di precisare eventuali competenze e responsabilità tra Regione e Struttura Commissariale in merito al trasporto dializzati, il quale aveva già riconosciuto – e per questo la posizione del governatore Toma, che era a conoscenza, ci sorprende non poco -le giuste ragioni della Legge Regionale e della necessità delle provvidenze statuite da Regione Molise per il trasporto dei dializzati disabili, bisognosi di trasporto assistito, che si rende pubblica con questo comunicato stampa.

Nel frattempo, la segreteria regionale ANED Abruzzo Molise ha indirizzato anche una missiva, che si allega, ben chiara al Governatore Toma, all’Assesore Calenda, al Presidente del Consiglio Regionale del Molise, alla Dott.ssa Flory Degrassi, Commissario ad Acta, e ai Consiglieri Regionali tutti. Porgendo distinti saluti, Aned Onlus - Distaccamento Molise

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK