Partecipa a Alto Molise

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Al chiostro di San Francesco la presentazione del volume" ERMINIO TRABUCCO. LE OPERE E I GIORNI" scritto da Adelaide Trabucco

Condividi su:

La presentazione del volume ERMINIO TRABUCCO. LE OPERE E I GIORNI avrà luogo il 9 agosto presso il Chiostro di S. Francesco in Agnone alle ore 18.00. Il libro-Catalogo, scritto da Adelaide Trabucco, è dedicato al noto artista Erminio Trabucco: docente di Storia dell’Arte, architetto, giornalista, punto di riferimento culturale del Molise nel Novecento. Erminio Trabucco è potente e lirico cantore della bellezza, quale sintesi formale che rivela l’euritmia del cosmo. Con un linguaggio pittorico saldo, nitido, compiuto, dove la luce tende non di rado a scolpire le forme, il nostro Artista canta la limpidezza dell’ambiente domestico, il lindore nell’abbigliamento delle donne e degli uomini comuni, la purezza nelle linee strutturali degli edifici, l’armonia e la forza del paesaggio naturale. 

Il libro è stato elaborato seguendo il principio delle fonti primarie come essenziale strumento a disposizione dello storico per gettare qualche luce sul passato. Le testimonianze proposte, difatti, provengono dall’Archivio privato fatto realizzare per il Nostro da sua moglie, la professoressa Mattea Messina, imperniato sul Fondo miscellaneo da lei costituito. Il Fondo abbraccia la corrispondenza epistolare, i progetti di architettura, i disegni, le fotografie, i cataloghi, gli articoli di quotidiani e riviste. Erminio Trabucco nasce nel 1907 in Molise, nel borgo medievale fortificato di Chiauci. Studia Arte prima ad Isernia, poi a Firenze. Ha sempre accompagnato la creazione artistica alle partecipazioni alle mostre d’arte che, come si evince dalla documentazione, hanno incontrato gli apprezzamenti della critica e del pubblico. Moltissimi quadri sono riportati nel volume. Il Nostro si è dedicato con passione anche all’insegnamento che ha svolto per 23 anni ad Agnone, nell’Alto Molise, dove è stato uno dei fondatori del Liceo scientifico durante l’immediato dopoguerra, nel 1945. Si trasferisce a Salerno agli inizi degli anni Sessanta e muore a Giarre, in Sicilia, nel 1964, quando non ha ancora compiuto 57 anni.

Interverranno alla Presentazione l'avvocato Lorenzo Marcovecchio e il dottor Gabriele la Gamba. Sarà presente la figlia, professoressa Adelaide Trabucco, che vive a Salerno.

Condividi su:

Seguici su Facebook