Partecipa a Alto Molise

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Natura e musica connubio sublime: Alle cascate del Verrino,il duo Sabelli -Molino suonano Lo choro, l'essenza musicale dell'anima brasiliana

Condividi su:

Un concerto sublime in un posto dove la natura esprime una bellezza straordinaria, incontaminata, dove il verde della vegetazione insieme all'azzuro- verde delle acque del fiume abbagliano per l'intensità della colorazione.  Sono le cascate del fiume Verrino. Si tratta di una zona soggetta a protezione speciale (Natura 2000) presso il Ministero dell’Ambiente, in conformità delle direttive europeeIl bacino si estende complessivamente per 700 ettari; la lunghezza misura 24 chilometri.

 Il primo tratto è quello maggiormente interessante da un punto di vista paesaggistico poiché l’acqua fluisce lungo tratti molto impervi, facendo salti su imponenti dirupi e formando delle cascate particolarmente suggestive.

 In questo tratto oggi si è tenuto il concerto, una pedana piantata alla base delle cascate la dove l'acqua del fiume forma una conca color smeraldo. Senza cavi elettrici o gruppi elettronici, senza casse acustiche, ma solo una pedana in ferro piantata tra i ciotoli del fiume   contenente un unico  strumento musicale, una marimba, uno strumento musicale di origine africana. Il concerto si è tenuto ad impatto zero, nulla e' stato toccato o violentato dalla mano dell'uomo 

I musicisti che si sono esibiti, il maestro Vittorio Sabell, un musicista di formazione classica,che suona divinamente il clarinetto e tani altri strumenti, , e un giovane ma bravissimo musicista Marco Molino alla marimba, anche egli musicista multistrumentista anche egli proveniente da studi classici Hanno eseguito un genere musicale squisitamente brasiliano, lo choro ovvero l'essenza dell'anima brasiliana, ma su un progetto  personalizzato e riadattato. Le delicate note musicali e il suo linguaggio universale, si fondevano con la bellezza della natura e con il rumore dell'acqua che scorreva, il tutto conferiva all'evento una aurea di magia

 Nonostante la rete viaria che presenta numerose criticità,  si è riscontrata una buona e curiosa partecipazione di un pubblico vario per età. Molti i turisti presenti Il sindaco Daniele Saia ha detto che sono stati presentati molti progetti per qualificare l'area , fornendola  dei servizi necessari e di una sentieristica sicura adatta a tutte le età. 

A breve l'area pic nic sarà fornita di nuovi tavoli. Molto puo' fare l'amministrazione comunale , affermava il sindaco, ma altrettanto puo' contribuire alla valorizzazione dell'area, l'impresa privata. Quest'anno una prima e bellissima sperimentazione di come la natura puo essere scenario privilegiato di eventi ad impatto zero ma che con le giuste infrastrutture puo dare sviluppo sostenibile al territorio, creare posti di lavoro, e  alimentare passione nei giovani motivandoli a non abbandonare la terra natia

Condividi su:

Seguici su Facebook