Lega Molise in pezzi, via altri tre coordinatori cittadini: l'imputato è Luigi Mazzuto

A lasciare sono i coordinatori di Sepino, Casacalenda e Colletorto. I quali sono vicini alle posizioni di Aida Romagnuolo, defraudata dei ruoli di assessore e di coordinatore provinciale

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Il duello Romagnuolo - Mazzuto all'interno della Lega nel Molise sta provocando una emorragia di coordinatori cittadini.  Dopo i quattro dell'altro giorno lasciano altri 3. Si tratta di Iamartino, Boccardi e Gramieri rispettivamente coordinatori di Sepino, Casacalenda e Colletorto. Anche questi ultimi hanno scelto di seguire Aida Romagnuolo e parlano di un coordinatore regionale, riferendosi a Luigi Mazzuto definito "distinto e distante dai problemi dei circoli e dei cittadini". 

Anche questi coordinatori, come i precedenti di cui abbiamo parlato qui, lamentano il fatto che la Lega non abbia presentato una propria lista per le elezioni provinciali di Campobasso del 31 ottobre e hanno paura che, dopo il risultato che potrebbero ottenere, sarà sempre Luigi Mazzuto a sedersi al tavolo delle trattative per stabilire chi farà cosa. Insomma mentre a livello nazionale la Lega è al massimo dei consensi e dello splendore a livello regionale si assiste a un dualismo che sa tanto di prima Repubblica e di ricerca delle poltrone. E l'imputato numero uno resta l'assessore regionale Mazzuto, reo di aver soffiato il posto in Giunta proprio ad Aida Romagnuolo, prima eletta alle regionali del 22 aprile con la lega. 

 

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK