Muore 69enne di Ferrazzano al Cardarelli, non c'erano sale operatorie disponibili

L'uomo è arrivato in gravi condizioni a causa di una aneurisma all'aorta addominale. Tutte le camere operatorie, anche alla Fondazione, erano occupate

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Si terranno oggi a Ferrazano i funerali di Michele Leonardi, il 69enne deceduto ieri pomeriggio all'ospedale Cardarelli di Campobasso. L'uomo era affetto da aneurisma addominale. Sul suo corpo nessuna autopsia e nessuna indagine interna. Per l'uomo la morte è sopraggiunta dopo una corsa folle verso un probabile intervento. 

Che non è mai arrivato perché le nove sale operatorie del nosocomio del capoluogo erano tutte occupate per altre operazioni chirurgiche. Non un caso di malasanità ma di insufficienza di strutture sanitarie per coprire le urgenze di una regione anche così piccola. Michele non ce l'ha fatta nonostante la richiesta tempestiva di elisoccorso. Era stato chiesto un elicottero dall'Abruzzo (perché in Molise non c'è) per trasportarlo in un altro nosocomio. Perché anche le due sale operatorie della Fondazione Giovanni Paolo II erano occupate ed erano le uniche vicine al Cardarelli. In tutto questo lasso burocratico non è stato possibile salvargli la vita. 

 La versione dell'Asrem è chiara: "In caso di patologie di questo tipo, le possibilità di sopravvivenza sono molto ridotte.  La situazione è chiara. Purtroppo è andata così”. Malasanità no quindi ma ci fossere più strutture forse una patologia di questo tipo non sarebbe stata fatale. 

 

 

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK