Partecipa a Alto Molise

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Salvini, l’uomo che semina vento.

A forza di seminar vento, raccoglierà tempesta

Condividi su:

Salvini, l'uomo delle uniformi. Finirà per indossare quella militare?

il Presidente della Repubblica, Mattarella, ha fatto depennare dal Decreto Semplificazione, in via di emanazione, tutta una serie di provvedimenti che il Governo del Cambiamento, senza cambiar nulla nelle abitudini fameliche dei politici italiani, aveva inserito in esso per accontentare la platea dei questuanti. Uno di essi riguardava l’acquisto delle uniformi dei corpi di polizia dello Stato. Ironicamente, qualcuno ha fatto notare che la spesa maggiore sarebbe andata all’acquisto del guardaroba del ministro Salvini, uso a utilizzare, fregolianamente, una uniforme per ogni evento. 10 eventi in un giorno, 10 uniformi. Per 365 giorni all’anno, 3650 uniformi. Per i giovani, Fregoli era un uomo che nei suoi spettacoli cambiava d’abito a ogni piè sospinto, velocemente.

Ma, diciamolo, oltre le divise, Salvini, per arare consensi,  semina solo odio e rancori. Dentro quelle uniformi alberga un uomo dalle idee semplicistiche, ruffiane, adulatrici, diffamatrici, denigratrici dell’essere umano. Prendete il caso del CARA di Castelnuovo di Porto vicino Roma, esempio di integrazione. Mentre questo centro veniva, manu militari, svuotato con annessa deportazione in Abruzzo e Molise, lui, sui social, ironizzava  e sputava su un migrante reo di aver rubato una radio: “tolleranza zero per clandestini e delinquenti. E vogliamo chiudere tutti i grandi centri che producono problemi, sprechi e illegalità. Altro che ‘modello di integrazione”.Lo rimpatriasse, se ci riesce, ma eviti che tutti coloro che mette in mezzo alla strada compiano crimini, con tutte le conseguenze del caso. A parte il rancore che viene sparso a piene mani, anche il solo tenerli in carcere, piuttosto che al CARA, costa allo Stato. 

Nella storia dell’umanità, nessun problema è mai stato risolto con la forza. O meglio, momentaneamente sembrerebbe di si, ma bastano pochi anni per ritrovarsi sommersi dalle rovine umane disseminate a piene mani.

Dalla Bibbia (Osea 8,7): chi semina vento, raccoglie tempesta.

 

 

 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook