Covid 19, l' appello della deputata Occhionero su istruzione e cultura: " riaprire librerie e rendere acquistabili prodotti di cancelleria per i bambini"

| Categoria: Attualità
STAMPA
Il lockdown é difficile da sopportare non solo per gli adulti ma anche per i bambini. Soprattutto se vengono privati degli strumenti per disegnare e leggere. 
 
Ne è convinta la deputata di Italia Viva Giusy Occhionero che in un post sui social ha dichiarato: " Il governo ascolti i tanti appelli che arrivano dalle famiglie per riaprire le cartolerie o almeno rendere accessibile l’acquisto dei prodotti di cancelleria nei supermercati e gli appelli per riaprire le librerie, su base volontaria, per chi abbia la possibilità di garantire la sicurezza dei dipendenti, anche con ingressi scaglionati e contingentati. I bambini devono poter disegnare e leggere, ma anche gli adulti devono poter comprare libri senza rivolgersi esclusivamente ad Amazon e ai rivenditori online. Italia Viva e Matteo Renzi sono stati tra i primi a chiedere una valutazione sulle librerie, oggi arriva l’appello di Paolo Di Stefano sul “Corriere della Sera” che segue inviti analoghi di intellettuali come Gianrico Carofiglio ed Ernesto Ferrero. 
In vista del nuovo Dpcm che entrerà in vigore da lunedì il presidente del Consiglio valuti se sia possibile mandare un segnale che in tanti aspettano, ovviamente tenendo ferma la tutela della salute e delle misure di rigore".

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK