Vendite promozionali, il presidente di Confcommercio scrive a Cotugno

| Categoria: Attualità
STAMPA

Con una missiva urgente il presidente di Confcommercio Molise, Paolo
Spina ha richiesto all’Assessore alle Attività produttive e allo
Sviluppo economico della Regione Molise, Vincenzo Cotugno la deroga al
divieto di vendita promozionale, ai sensi dell’art.16 bis della Legge
33/1999, come modificata dalla Legge 20/2010. Una richiesta che ha
trovato la disponibilità dell’Assessore Cotugno che ha fissato nella
giornata di lunedì 8 giugno un incontro per approfondire il tema
avanzato dall’associazione.

“Anche il Molise – scrive Spina - ha recepito la decisione della
Conferenza delle Regioni che fissa al 1° agosto l’avvio dei saldi
estivi. A tre settimane dalla riapertura delle attività, con esiti
tutt’altro che positivi, moltissimi commercianti hanno manifestato la
necessità di intervenire con misure straordinarie per invogliare i
clienti all’acquisto dei capi di abbigliamento primaverili rimasti
invenduti. Tenuto conto che l’art. 16 bis della Legge 33/1999, così
come modificata dalla Legge 20/2020, prevede l’impossibilità di fare
vendite promozionali nei quaranta giorni antecedenti e nei venti
successivi alle vendite di fine stagione e dei saldi, abbiamo chiesto
alla Regione Molise una deroga al divieto imposto dal suddetto articolo,
con effetto immediato. Con l’augurio che il tutto venga recepito con
immediatezza per permettere ai commercianti – conclude Spina - di
gestire in modo più flessibile le iniziative di vendita in un momento
difficilissimo e di fortissima crisi di liquidità”.

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK