Partecipa a Alto Molise

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Comunali Agnone, campagna elettorale invisibile: i cittadini aspettano la concretezza

Condividi su:

Campagna elettorale invisibile. Centro destra non pervenuto, centrosinistra non pervenuto, Agnone Identità e futuro ha avuto solo un momento di contatto con i cittadini il giorno della presentazione della lista. 

Sembra, infatti, che le compagini politiche in campagna elettorale da qualche mese, abbiano paura a sbandierare manifesti, a palesare ricette, a svelare armi di “risoluzione” di massa.
Si muovono melliflui e mutano posizione e idea giorno dopo giorno. Risultano vacui, ondivaghi, come flutti in un bicchiere. Lambendo una parete e ritornando a quella opposta. Accarezzando l’avversario, senza mai perdere il contatto con l’alleato.
Intanto, però, parlano senza convincere, partecipano senza entusiasmare nessuno, tentano di ridare fiducia ad elettori disillusi.

In questo contesto di vuoto pneumatico di serietà – e anche di chiarezza e nettezza ci si aspetta che oltre al "chi ha fatto cosa", si passi al "come fare", "cosa fare"  e perche'- Oltre alla pubblicazione delle liste elettorali da parte del comune  di Agnone sul sito web, non esiste un manifesto affisso dove leggere le liste e i nomi dei candidati.  Qualcosa è apparso sul web, come se non fosse chiaro che in Italia la popolazione anziana utilizza per l'informazione altri strumenti. Sono vuoti i tabelloni elettorali, vuoti gli spazi pubblicitari, vuote anche le cassette delle lettere, di questi tempi, di solito, debordanti di "cartacce": lettere, manifesti e pubblicazioni di partito. È una campagna elettorale praticamente invisibile, quella che si concluderà tra poco più di due settimane. Non si conoscono nemmeno le date delle presentazioni ufficiali delle liste, date che visti i tempi biblici con cui si stanno muovendo, probabilmente si allungano alla settimana antecedente il voto. Senza parlare dei programmi. Probabilmente il vuoto dei contenuti espone ad una campagna elettorale insignificante e ad un pubblico sempre meno partecipe. Sul web invece attacchi insulsi, dibattiti infiniti e maleparole senza contenuti. 

Condividi su:

Seguici su Facebook