Pezzo del perone trapiantato nella mandibola: l’intervento salvavita al Pascale. L’operazione, svolta dall’equipe di Franco Ionna, direttore del dipartimento maxillo-facciale

| Categoria: Attualità
STAMPA

A guardarla oggi, non si direbbe che la sua mandibola sia una perfetta ricostruzione ottenuta da un osso del suo perone. “Sta benissimo sia dal punto di vista estetico che funzionale”, fanno sapere dall’Ospedale Pascale di Napoli, dove una donna, una 48enne di Pomigliano d’Arco, si è sottoposta a un intervento chirurgico salvavita per rimuovere un carcinoma ameloblastico della regione parasinfisaria e alla mandibola sinistra.

L’operazione, svolta dall’equipe di Franco Ionna, direttore del dipartimento maxillo-facciale dell’Istituto dei tumori di Napoli, è riuscita perfettamente, e la ricostruzione dell’osso del cranio è stata possibile grazie a un lembo osseo di perone della stessa paziente, reimpiantato in microchirurgia utilizzando un modello “Giuda” costruito al computer e stampato in 3D in materiale plastico.

Adesso la donna è fuori pericolo, ed è tornata a mangiare e parlare senza problemi, grazie all’impiego di tecnologie avanzate di demolizione e ricostruzione personalizzata.

 

 

 


 

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK