Partecipa a Alto Molise

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Campagna elettorale 2022: Lotito invitato a pranzo in una comunità di Filignano

Condividi su:

Lotito invitato a pranzo in una comunità di Filignano: allegria ed emozioni

Ha toccato anche Baranello il percorso di Claudio Lotito sulla strada che potrebbe portarlo a ricoprire il ruolo di Senatore della Repubblica negli interessi del Molise. 
Lotito, insieme con l'assessore regionale Vincenzo Niro e con gli altri candidati di Forza Italia  Annaelsa Tartaglione e Nicola Cavaliere ha raggiunto Palazzo Zurlo a Baranello dove, in una sala gremita, ha illustrato le sue idee per ridare forza e dignità a una regione sempre più dimenticata sui tavoli romani e non solo. "Sanità, infrastrutture stradali e digitali, e lavoro sono temi troppo seri in Molise per essere lasciati nell'orbita politica di amministratori che in 5 anni hanno fatto 'zero' per questa terra" ha detto tra le altre cose con un chiaro riferimento ai 5 Stelle. "Il Paese si governa con le istituzioni - ha proseguito - é lì che bisogna rivendicare i propri diritti. In Parlamento nessuno ha fatto niente. Qualcuno dormiva, pure. Bisogna ripristinare un atto di giustizia. La sanità deve essere gestita dai molisani e si può risanare. Non è possibile questa cosa. La politica dei numeri ha creato problemi al Molise che è un territorio particolare. 300mila persone in paesi disposti a macchia di leopardo. Qui c'è bisogno di una sanità diversa, di prossimità, conforme alla peculiarità del territorio, di una diversa programmazione. Io rappresenterò queste esigenze e ognuno di voi in Parlamento. Voglio il rispetto dei diritti e delle regole" ha concluso battendo forte la mano sul tavolo. 
L'incontro è stato introdotto dal sindaco Riccardo Di Chiro che ha detto di avere enorme fiducia rispetto all'impegno e alla concretezza che Lotito e gli altri csndidati potranno dare alla regione. 
"Un grosso in bocca al lupo - ha detto- ci auguriamo di rivedervi tutti eletti in Parlamento, qui a palazzo Zurlo". 
In chiusura al Presidente Lotito é Staton consegnato un oggetto artigianale che coniuga l'artigianato autentico di Baranello al digitale. Si tratta di lavoro fatto a mano n argilla locale.  La forma modellata raffigura il Molise. In seconda cottura, in fotoceramica, è stata applicata in digitale il logo della Lazio. Il Molise è il logo della prima squadra, per anno di nascita, della Capitale. Oggetto, graditissimo, realizzato dall'artigiano di casa Paolo Niro, azienda Ceramiche Di Tommaso. 
Prima dell'incontro con amministratori e cittadini a Palazzo Zurlo, Lotito è stato inoltre a colloquio 
con don Michele Socci, parrocchia di San Michele Arcangelo, sempre a Baranello. 
Dal Molise centrale all'alto Molise, in in poco tempo Lotito é passato anche per Folignano dove ha vissuto un significativo fuoriprogramma all'integna del contatto umano più autentico. All'ora di pranzo il candidato al Senato nel collegio uninomonsle Molise é stato invitato a fermarsi e a pranzare da una Comunità. 
Allegria e grandi speranze riposte nei presenti dopo le delusioni dell'ultima legislatura. 
"Non sono di passaggio, avrete un paladino a difesa di tutti, nessuno escluso" ha detto. 
Al termine del pasto entusiasmo e un po' di commozione di alcuni cittadini quasi increduli dell'umanità della semplicità e per come Lotito si senta oggi uno di loro.

Condividi su:

Seguici su Facebook