Partecipa a Alto Molise

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Violenza sulle donne, flash mob in piazza per gli studenti dell' alberghiero di Agnone

Condividi su:

25 novembre Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne 

 
 
A volere la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne è stata l'Assemblea generale delle Nazioni Unite con la risoluzione numero 54/134 del 17 dicembre del 1999. L'intento dell'Onu era quello di sensibilizzare le persone rispetto a questo argomento e dare supporto alle vittime.

Molte le iniziative in programma in tutta Italia, mostre, convegni, sit- in, work shop presentazioni di libri, iniziative istituzionali. Anche le scuole si mobilitano contro la violenza sulle donne per prevenire e combattere il fenomeno  e capire come eliminare le cause sociali che lo provocano, come modificare una errata concezione della donna, una scarsa protezione e un mancato riconoscimento della dignità femminile e della donna come persona libera di autodeterminarsi, al pari dell’uomo.

 Per celebrare la significativa giornata gli studenti dell'istituto alberghiero San Francesco Caracciolo di Agnone hanno organizzato un flash mob dalle ore 9.30  in piazza Unità d'Italia ,dove faranno sentire la loro voce per dire forte e chiaro NO Alla violenza sulle donne,  un fenomeno che non accenna a diminuire. Porteranno cartelli e striscioni, e per l'occasione hanno confezionato dei piccoli vasetti colorati di rosso contenente  una rosa rossa e poesie  scritte su un cartoncino allegato al vasetto.

 Canteranno canzoni in coro e in particolare un  brano di Ermal Meta, “Vietato morire” contro la violenza nelle mura domestiche,  nel brano ricorda che “l'amore non colpisce  in faccia mai”, l'artista ha scelto di sostenere le donne vittime di violenza e invita tutti a sostenerle con un SMS al numero 45593, per il Progetto "Ali di autonomia". 

Al termine del flah mob  i vasetti e le poesie saranno depositati su un drappo rosso, rosso come il sangue delle donne vittime di femminicidio.   Importante è l'impegno e la formazione delle nuove generazioni  per abolire l’immagine della donna che non stia nei semplici ranghi di uno stereotipo che la svilisca.

 La manifestazione continuerà presso la sede dell'istituto alberghiero, dove gli studenti leggeranno e reciteranno poesie e testi da loro composti, si proietterà un filmato a tema da loro realizzato e presso il laboratorio di cucina gli studenti dipingeranno di rosso delle rose fatte di zucchero, e imbratteranno di rosso delle rose bianche da loro confezionate con carta velina. L'evento si concluderà con un piccolo buffet preparato dagli studenti a base di finger food colorati di rosso estratti di prodotti naturali, come le carote.

 Il merito di questa bella e importante manifestazione va agli studenti e ai docenti dell'IPSEO  che dimostrano la loro grande sensibilità ad un tema spesso sottovalutato e che viene nascosto dalle stesse vittime 

Condividi su:

Seguici su Facebook