Partecipa a Alto Molise

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Onorificenza Ambasciatori del Molise nel Mondo 2022 a Franco Ionna, Daniele De Luca, Silvia Sticca,Domenico Palombo

La consegna dell’onorificenza avverrà in occasione della Giornata dell'emigrazione molisana nel mondo, che si terrà ad Agnone il prossimo 6 dicembre.

Condividi su:
 
Nella tarda mattinata di oggi, presieduta dal Presidente del Consiglio regionale Salvatore Micone, è tornata riunirsi la Commissione preposta alla designazione degli insigniti dell’onorificenza di “Ambasciatore del Molise nel Mondo”. L’onorificenza, come prevede la legge regionale n. 12 del 2015 viene attribuita a quelle persone di origine molisana che, per meriti accademici, culturali, politici, sociali, professionali, si siano positivamente distinte nei paesi stranieri, o nelle regioni italiane diverse dal Molise, in cui sono emigrate in passato o dove attualmente vivono stabilmente.
La Commissione ha provveduto a designare quali Ambasciatori del Molise nel Mondo i signori:
 
• Daniele De Luca, originario di Casalciprano, residente a Parigi;
(Professore ordinario di Pediatria -Neonatologia dell’Università di Parigi, nonché Direttore dell’European Journal of Pediatrics. Cavaliere del lavoro con la seguente motivazione “è il più giovane professore ordinario di pediatria in Francia, che con le sue ricerche ha, tra le altre cose, scoperto la trasmissione transplacentare del virus SARS-CoV-2, dando lustro all’immagine del nostro Paese”)
 
• Silvia Sticca, originaria di Campobasso, vive a Roma;
(Avvocato e giurista, Cancelliere esperto presso la Corte Suprema di Cassazione, Assistente di studio di Consigliere di designazione parlamentare presso il CSM, consulente presso la Commissione Parlamentare d’Inchiesta sul fenomeno delle mafie e su altre associazioni anche straniere. Collaboratrice e autrice presso la Rivista italiana dell’antiriciclaggio, membro del Comitato Scientifico della Rivista “Ola Settima Colonna” e contributi su “La mafia silente”, partecipazione a stesura degli aggiornamenti dell’Enciclopedia delle Mafie edito da Curcio Editore e partecipazione alla stesura dell’aggiornamento del Grande Dizionario sul terrorismo internazionale)
 
• Franco Ionna, originario di Vastogirardi, è residente a Napoli;
(Specializzato in chirurgia Oncologia, Chirurgia d’Urgenza - Pronto Soccorso, e Chirurgia Maxillo-Facciale. Attualmente è il Direttore della S.C. di Chirurgia Maxillo-Facciale e otorinolaringoiatria dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Napoli IRCCS “Fondazione G. Pascale” e docente della Scuola di Specializzazione in Chirurgia Maxillo-facciale dell’Università Federico II e dell’Università Magna Grecia di Catanzaro)
 
• Domenico Palombo, originario di Termoli, risiede a Genova.
(Chirurgo Vascolare, Professore Ordinario di Chirurgia Vascolare presso il Dipartimento di Scienze Chirurgiche e Diagnostiche integrate dell’Università degli studi di Genova fino al 2020 (attualmente docente a contratto presso la medesima Università). Direttore dell’Unità Operativa di Chirurgia Vascolare ed Endovascolare dell’Ospedale Policlinico San Martino di Genova, Direttore del Dipartimento Cardio-Torace-Vascolare dello stesso Policlinico, Direttore del Dipartimento internazionale regionale Cardio-Torace Vascolare fino al 2020)
 
La consegna dell’onorificenza avverrà in occasione della Giornata dell'emigrazione molisana nel mondo, che si terrà ad Agnone il prossimo 6 dicembre.
Nella stessa occasione, nell’ambito del progetto denominato “Un Molise Eccellente” il Presidente del Consiglio regionale consegnerà ad alcuni molisani che si sono particolarmente distinti nella propria attività professionale, imprenditoriale, colturale, sportiva o sociale un apposito riconoscimento.
Il progetto “Un Molise Eccellente”, infatti, si pone l’obiettivo di contribuire a diffondere la cultura dell’importanza e della vicinanza delle istituzioni ai cittadini ed ai loro territori, offrendo un riconoscimento a tutti coloro che abbiano rappresentato esempi virtuosi di resilienza, cittadinanza attiva e promozione della nostra terra.
Condividi su:

Seguici su Facebook