Partecipa a Alto Molise

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

'Anch'io sono Protezione civile', giornata conclusiva del campo scuola di Agnone

Soddisfatti gli organizzatori che rilanciano: "Lavoreremo per realizzare un centro di formazione permanente"

Condividi su:

AGNONE - Giornata conclusiva della seconda edizione del campo-scuola “Anch' io sono Protezione civile” organizzato dall’Anc Agnone.
Ventinove bambini, quattro in più di quanto previsto dal bando del progetto, hanno partecipato al campo estivo pensato per sensibilizzare gli iscritti circa il volontariato e le organizzazioni di Protezione civile. Inoltre, ai bambini è stato spiegato anche come comportarsi nei casi di emergenza.

    Ben trentatré, invece, i volontari presenti ventiquattro ore su ventiquattro per educare i ragazzi e le ragazze (di un’età compresa tra i nove e i quindici anni). Così, oggi, tra la soddisfazione degli organizzatori è la tristezza dei bambini, che non volevano abbandonare quella che è stata felice esperienza, è andata a chiudersi con successo l’iniziativa interamente sovvenzionata dal dipartimento di Protezione Civile. Quest’ultimo è un fattore di notevole importanza: ci si trova a vivere in un momento in cui non tutti possono permettersi una vacanza e, in situazioni come queste, sono sempre i più piccoli a pagarne le conseguenze. “Anch’io sono Protezione civile” si rivela utile anche per questo motivo.

    Alla richiesta di commentare la settimana, Pasqualino De Mattia, referente del progetto, ha risposto così: “Anche quest’anno va a finire questa bella esperienza. Uno degli avvenimenti importanti è stata la visita del responsabile del progetto Di Mattia che si è rivelata essere molto soddisfatta dalla struttura gestita dal nucleo agnonese; la Di Mattia ha anche detto di essere meravigliata dall’organizzazione e dai certificati di qualità che l’Anc ha l’onore di aver guadagnato con il duro lavoro di  tutti i volontari. Tutto ciò non può che renderci orgogliosi”.

    Dunque, è stata la volta di Mario Petrecca, presidente dell’associazione agnonese, intervenire convenendo con quanto già detto: “Come detto da Pasqualino, la visita del responsabile nazionale Di Mattia ci ha resi orgogliosi in particolar modo quando ci ha informato riguardo le sue intenzioni di riportare a chi di dovere circa la nostra ottima situazione. Noi, dal canto nostro, sentiamo di dover ringraziare l’amministrazione comunale (l’attuale e le precedenti, ndr) che ci consentono di occupare questo spazio che noi speriamo di poter evolvere anche in una sorta di centro di formazione di Protezione civile permanente”.

* in basso le foto della giornata conclusiva del campo scuola svolto ad Agnone 

Condividi su:

Seguici su Facebook