Partecipa a Alto Molise

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Energia, il Comune di Agnone aderisce al progetto Alter-Energy

Condividi su:

AGNONE - È stata pubblicata nel pomeriggio di ieri la nota dell’assessore agnonese ai Lavori pubblici, ambiente ed Energia, Maurizio Cacciavillani che informa i cittadini dell’adesione da parte del comune al bando per il progetto Alter-Energy, promosso dalla Regione Molise.

Cos’è Alter-Energy? Non è nient’altro che una strategia di cooperazione territoriale, parte del programma di cooperazione transfrontaliero adriatico Ipa, che nasce con l’obiettivo di promuovere la sostenibilità energetica con progetti replicabili ovvero ideare proposte concretizzabili per la produzione di energia verde.

Appare lecito chiedersi: cosa c’entra Agnone con tutto questo?
“La regione Molise ha aderito al progetto indicendo un bando di partecipazione per tutti i comuni al di sotto dei diecimila abitanti; partecipare ad un bando del genere, dunque, vuol dire proporre il proprio paese come candidato per il progetto Alter-Energy ovvero avere la possibilità di rendere la propria cittadina un comune-pilota.”

Cosa vorrebbe dire per Agnone diventare un comune pilota?
“Qualora Agnone fosse selezionato dalla regione come vincitore del bando, avremmo diritto ai fondi stanziati dall’ente (circa trecentosettantamila euro, ndr) per sviluppare questo progetto ecosostenibile; lo sviluppo di tutto ciò collocherebbe la nostra piccola realtà tra gli esempi da seguire e lo metterebbe al centro dell’attenzione nazionale ed internazionale tra tutti i comuni e le città che hanno attuato un efficientamento energetico. Potremmo diventare un esempio da seguire! Naturalmente ora siamo allo stadio iniziale; abbiamo solo candidato Agnone come possibile città-pilota e tocca aspettare che vengano fatte le selezioni tuttavia c’è da tenere conto che partecipare a questa candidatura dopo aver approvato il Paes, aver aderito al Patto dei sindaci, significa avere 20 punti in più degli altri. Significa molto quando il punteggio massimo è di 100 punti. (soprattutto se ai 20 punti del Paes si sommano anche le altre iniziative eco-sostenibili, attuate dal comune di Agnone, ndr)”

È stato sempre detto che l’unica forza del paese potesse essere il turismo; ora, un’altra luce si intravede all’orizzonte. Può l’energia verde essere il nostro futuro?
 

Condividi su:

Seguici su Facebook