Partecipa a Alto Molise

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Capriolo investito in autostrada, salvato dalla Forestale

La segnalazione della Polizia stradale

Condividi su:

Recuperato nei giorni scorsi, a cura del Corpo Forestale dello Stato di Gissi (CH) e dell’Ufficio Territoriale per la Biodiversità (U.T.B.) di Popoli (PE), un capriolo investito da un’auto.
Il capriolo, un giovane maschio, era accasciato e sofferente al bordo destro della carreggiata nord dell’autostrada A14, tra i caselli di Vasto Nord e Val di Sangro, in agro del Comune di Torino di Sangro.
La segnalazione è stata inoltrata dalla pattuglia in servizio della Polizia autostradale, presente sul posto.
Il selvatico, dopo essere stato sottoposto alle prime cure da parte del veterinario della A.S.L. Lanciano-Vasto Chieti, è stato trasportato dal personale del Corpo Forestale dello Stato presso la struttura del Corpo, gestita dall’U.T.B. di Popoli, dove è presente un centro di accoglienza per il recupero di animali selvatici, e consegnato alle cure del personale veterinario. 
Attualmente il capriolo è sottoposto a costanti cure e, nonostante il trauma subito sia stato rilevante, vi è la speranza di poterlo restituire al suo ambiente naturale, anche grazie alla tempestività della segnalazione ed alla sinergia delle diverse competenze messa in campo.

Condividi su:

Seguici su Facebook