Transumanza: alla riscoperta di strade dimenticate ad Expo

Carmelina Colantuono ha raccontato la sua esperienza a Milano in audio-messaggio

| di Ansa
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

"Le mucche ancora oggi sentono quando è il momento di partire, io non faccio altro che accompagnarle". Inizia così il racconto di Carmelina Colantuono per l'Expo, una molisana che ha ripreso l'antica tradizione della Transumanza. Grazie anche al suo impegno questa pratica, diventata antieconomica e ormai quasi scomparsa, resta oggi uno strumento di riscoperta del territorio.

Una sagoma con il suo volto si illumina e si può ascoltare la sua voce. Carmelina rappresenta il Molise nella sezione della 'Bellezza del saper fare', all'interno della mostra delle regioni al Padiglione Italia.
"Le strade che percorriamo insieme alle nostre mucche - racconta - non sono quelle delle automobili, sono strade scomparse dalle mappa a cui diamo una seconda vita e vi garantisco che quando una mucca viaggia il suo latte è più buono". Proprio il cammino del bestiame, tra Molise e Puglia, riapre vie di comunicazione in disuso, gli antichi tratturi, riattivando - così a Palazzo Italia viene presentata questa storia molisana - "un tessuto cancellato dalla storia, ma presente nella memoria collettiva".

Ansa

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK