Calcio Serie D: Olympia cenerentola del girone F. Risultato finale 0-3 con i Sannicolesi

| di Lucio Gualtieri
| Categoria: Sport
STAMPA

 

L'Olympia Agnonese non sfugge alla regola del non c'è  due senza tre e colleziona la terza sconfitta consecutiva. Nella gara odierna sul terreno del civitelle, l'ospite di turno, il  San Nicolò Notaresco, lascia ancora  a secco di risultati i granata,  relegandoli  al ruolo di cenerentola, con un tabellino di marcia di zero punti in  classifica. Risultato finale 0-3 per i sannicolesi.
I primi 45,' di gioco vedono un'Olympia accettabile nella prestazione, per lunghi tratti gioca alla pari con la più  quotata avversaria, ma spesso a fare la differenza sono le attenzioni con cui si riesce a stare in partita, caratteristiche che i ragazzi Agnonesi non hanno nelle corde. Non si possono prendere gol nel momento in cui stai per rientrare negli spogliatoi.

Il Notaresco riesce a  sbloccare la gara allo scadere della prima frazione di gioco, l'Olympia  lascia libertà di facili inserimenti sulla  fascia sx avversaria e su una di queste incursioni subisce al 43'  la rete dello svantaggio ad opera di Frulla, che batte l'incolpevole Landi. Si chiudono  in modo inaspettato per i granata, i primi 45' di gioco. L'intervallo non placa le difficoltà psicologiche  dei ragazzi Agnonesi e come già  successo nelle gare precedenti al primo gol subito, non riescono più  a trovare la reazione, si disuniscono, perdendo distanze e tempo nelle giocate, permettendo e concedendo spazi e libertà di movimento all'avversario, situazioni che consentono agli ospiti, di trovare la rete del raddoppio al 54' su una sfortunata  deviazione del difensore Litterio, che nel tentativo di intercettare un traversone deposita la sfera nella propria porta.

Tutto diventa troppo facile per il S.N. Notaresco, che forte del doppio vantaggio acquisito, gioca in tranquillità non forzando le giocate, limitandosi a controllare l'avversario, concedendogli  libertà  di possesso nelle zone di campo non a rischio. La tanta tranquillità messa sul terreno di gioco dagli ospiti, si concretizza nei minuti finali, quando l'attaccante sannicolese Mancini, all'88' di gioco trova campo libero nella difesa Agnonese,  andando  a realizzare indisturbato la terza rete. La diligente direzione di gara  del sig. Dario Acquafredda di Molfetta chiude le ostilità al 90' evitando ulteriori sofferenze a tutti i sostenitori di fede granata.
Le sconfitte sono per tutti difficili da accettare e metabolizzare, anche se preventivabili.

Lo sport di squadra e nello specifico il calcio, ti pone  in competizioni  con realtà calcistiche strutturate per essere competitive. Il confronto diventa impari, se non ti  sei adeguato a quei valori che la categoria richiede.
L'Olympia attuale dimostra di non  essere all'altezza della categoria e i risultati negativi sono figli dell'approssimazione con cui si è voluto affrontare  questo campionato.Nel  descrivere delle situazioni bisogna, illustrare la realtà  e dare dei giudizi obiettivi. Il  terreno di gioco è  uno specchio e guardandoti in esso non puoi nascondere  ciò  che vedi e spesso si finisce con l'essere impietosi nei giudizi. Nel fine gara il presidente Melloni ha voluto rassicurare gli sportivi Agnonesi, dichiarando che, nell'immediato l'organico verrà migliorato, ci  saranno in settimana innesti mirati ad innalzare il  livello tecnico della squadra.

Lucio Gualtieri

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK