Covid 19, la notizia tanto attesa arriva nella notte: Cercemaggiore zona rossa

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview
E nella tarda serata di oggi arriva la notizia: dopo Riccia, Montenero, Pozzilli e Venafro anche Cercemaggiore è  zona rossa. 
 
La notizia è stata diffusa insieme all' ordinanza della Regione Molise dopo le 23 di ieri. Nella tarda serata di ieri è anche deceduta la paziente 1 di quel focolaio: si tratta di una 94enne. Ma ecco cosa dice l' ordinanza
 
Ferme restando le misure statali, regionali e commissariali di contenimento del rischio di
diffusione del virus già vigenti, a decorrere dal giorno 26 marzo 2020 e fino al 8 aprile 2020,
con riferimento al territorio del Comune di Cercemaggiore, è adottata l’ulteriore misura di divieto
di allontanamento e di ingresso nel territorio comunale;
2.     È fatta salva la possibilità di transito in ingresso e in uscita dal territorio di cui al comma 1 da
parte degli operatori sanitari e socio-sanitari, del personale impegnato nei controlli e nell'assistenza
alle attività relative all'emergenza nonché degli esercenti le attività consentite sul territorio e quelle
strettamente strumentali alle stesse, con obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione individuale.
Art. 2
1.     La competente Autorità sanitaria regionale dispone la misura della quarantena precauzionale ai
soggetti che hanno avuto contatti stretti con i soggetti risultati positivi al COVID-19 a seguito
dell’effettuazione dei tamponi da parte dell’ASREM tra gli ospiti e gli operatori della Casa di Riposo
Madre Teresa di Calcutta, ubicata nel Comune di Cercemaggiore.
2.     Sono demandate all’ASreM:
a.     l’individuazione, previa acquisizione delle necessarie informazioni presso i Comuni di
residenza e/o domicilio, dei soggetti destinatari degli obblighi di cui al comma 1;
b.    la comunicazione agli stessi, anche attraverso il Sindaco del Comune di residenza o domicilio, degli obblighi di cui al precedente comma.
Art. 3.
1.     Il mancato rispetto delle misure imposte con la presente ordinanza è punito con la sanzione
amministrativa del pagamento di una somma di denaro da € 300,00 a € 4.000,00, aumentata fino
ad un terzo se la violazione avviene mediante l’utilizzo di un veicolo.
2.     La presente ordinanza, immediatamente esecutiva, è comunicata al Direttore generale dell’
ASReM, al Sindaco del Comune di Cercemaggiore, al Prefetto di Campobasso e al Presidente del
Consiglio dei Ministri, ai sensi e per gli effetti dell’art. 2, comma 1, del d.l. 25 marzo 2020, n. 19,
avendo il presente provvedimento anche valenza di proposta di adozione di conforme D.P.C.M..
3.     La presente ordinanza è pubblicata sul sito istituzionale della Regione e sul BURM.
4.     Avverso la presente Ordinanza è ammesso ricorso giurisdizionale innanzi al Tribunale
Amministrativo Regionale nel termine di sessanta giorni dalla pubblicazione, ovvero ricorso
straordinario al Capo dello Stato entro il termine di giorni centoventi.

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK