Covid 19, pasti dalla finestra all' ospedale di Venafro: vecchietti di Agnone e di Cercemaggiore dalla padella alla brace

| di Redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA
Siamo davanti al Santissimo Rosario di Venafro. La finestra è quella della parte dove da ieri sera, dopo una azione da incubo, sono stati trasportati 13 anziani di Agnone e 5 di Cercemaggiore. 
 
Ricordiamo che da Agnone gli anziani erano stati tirati fuori perché non avevano ricevuto la prima colazione, come detto anche dal manager Asrem Oreste Florenzano. 
 
Oggi gira questa fotografia sul web. Pasti serviti dalla finestra come se i poveri anziani fossero non umani. Evidente che chi deve lavorare con loro e per loro ha paura del contagio. Anche se, sempre la dichiarazione dell' asrem dice che ci sono tutte le protezioni per avere a che fare con i malati. 
 
Se la paura fa novanta, la disumanità fa novantuno. Una ennesima mazzata per i vecchietti che sono usciti dal proprio paese malati asintomatici con la speranza di trovare calore umano e cure.

Redazione

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK