Agnone, parità di genere in maggioranza e una in opposizione: é ora di occuparsi di politiche per le donne

| di Maria Carosella
| Categoria: Attualità
STAMPA

 La squadra del nuovo sindaco  di Agnone, Saia eletto con oltre il 60% dei voti e' formata da quattro donne , la più votata Enrica Sciullo con 404 voti,  Michela Cerbaso con 335 voti, Amalia Gennarelli con 297 voti, e Pina Catauro con 179 voti. Ordunque, le donne candidate hanno ricevuto tanto consenso, Agnone vota donna, riponendo fiducia in loro, e questo è un segnale politico forte che va tenuto in considerazione nella programmazione e la coseguente azione politica da mettere in campo sulle politiche di genere, pari opportunità, occupazione femminile, servizi alla famiglia, donne sole in difficoltà, salute di genere. Entrano in consiglio quattro uomini, il piu votato Giovanni Di Nucci con 446 preferenze, Raffaele Masciotra con 353 preferenze, Franco Marcovecchio con 180 voti,  Mario Petrecca con 162 voti. Restano fuori Paolo Di PietroUmberto Di CioccoGiovanni Labbate Marco Cacciavillani.

 In consiglio comunale tra i banchi dell'opposizione siederanno tre consiglieri, Vincenzo Scarano, il candidato sindaco della lista Agnone Identità e Futuro, Franco Paoletti, Margherita Greco della stessa lista che ha il totalizzato il  26% di consensi, e un consigliere probabilmente il Candidato Sindaco Di Esserci, Agostino Iannelli, Lista ferma al 13% In ogni caso e' un consiglio comunale dove le donne sono bem rappresentate, 

Maria Carosella

Contatti

redazione@altomolise.net
mob. 333.6506972
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK