Partecipa a Alto Molise

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

FP CGIL: Rischio collasso dell'ospedale Veneziale di Isernia per grave e insostenibile carenza di personale

Condividi su:

Il giorno 22 giugno 2022 nei locali sindacali dell’Ospedale F. Veneziale di Isernia, si è svolta una assemblea del personale medico, avente per oggetto “le gravi carenze di organico del Pronto Soccorso”. Hanno partecipato oltre al Direttore del Pronto Soccorso anche i direttori delle UU.OO di Cardiologia, Medicina Interna, Ortopedia, Pediatria, Psichiatria ed il responsabile dell’Oculistica. L’UOSVD di Pronto Soccorso in gravissima carenza di organico, sta funzionando ormai da tempo, esclusivamente grazie al ricorso al monte ore delle attività aggiuntive svolte in gran parte da medici del PS, di altri reparti e di altri servizi (Chirurgia, Medina interna, 118, Medici venezuelani della Cooperazione …). 

Detta situazione già precaria diventerà e a brevissimo insostenibile per : Il pensionamento di uno dei medici della chirurgia che svolge un numero notevole di turni di PS in orario aggiuntivo le dimissioni di uno dei medici venezuelani le gravi carenze del 118, con già ridotta disponibilità oraria per il nostro PS ben due dirigenti medici del Pronto Soccorso, hanno formalizzato di non voler più fare turni aggiuntivi per motivi familiari  la coincidenza con le ferie estive. La gravità della situazione espone il Pronto Soccorso al rischio di non poter garantire i LEA ai pazienti che vi accedono e la mancata fruizione delle ferie al personale medico dello stesso . 

Tale situazione non è limitata al PS in quanto note e gravissime sono le carenze di organico che affliggono tutte le UUOO del PO; in particolare quelle con con posti letto ed attività di guardia (Cardiologia e Medicina Interna) o reperibilità (Chirurgia Ortopedia, Oncologia Pediatria, Psichiatria ), nonché la Radiologia, l’Oculistica ed il Laboratorio Analisi. Pertanto in assenza di iniziative della Direzione Aziendale, atte a risolvere le gravi carenze di organico, è doveroso avvertire la popolazione e tutte le competenti autorità, Sindaco, Prefetto, Presidente di Regione, del rischio di possibile collasso della struttura ospedaliera di Isernia. 

Isernia, 24 giugno 2022

Condividi su:

Seguici su Facebook